Quotidiani locali

assemblea provinciale

Sel: «Basta divisioni interne»

In vista della riforma sulla sanità sì all’unione Gorizia-Monfalcone

Verificare il ruolo e le potenzialità del Gect nella soluzioni dei problemi legati all'ambiente tra Italia e Slovenia, e dar vita ad una maggiore organizzazione trasfrontaliera nella gestione di tali questioni. E' questa una delle proposte di lavoro più interessanti emerse al Kulturni Dom di via Brass nel corso della prima assemblea organizzativa provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà. Un'assemblea alla quale hanno partecipato una quarantina di iscritti, guidati dalla coordinatrice provinciale Loredana Panariti. Presenti come ospiti anche il presidente della Provincia Enrico Gherghetta e l'assessore provinciale Bianca Della Pietra. A chiudere l'incontro il coordinatore regionale Giulio Lauri.

Tantissimi gli interventi e gli spunti di riflessione sulle tematiche più diverse. Sono state presentate in particolare le relazioni di quattro gruppi di lavoro del partito, quello sul lavoro e l'occupazione (concentrato soprattutto su Fincantieri), quello sulla minoranza slovena, quello su cultura e territorio e quello sulla sanità. «In questo caso si è parlato soprattutto della necessità di creare un fronte comune tra Gorizia e Monfalcone, in vista delle futura riforma del sistema sanitario regionale - spiega Paolo Del Ponte -. Basta alle guerre ed alle contrapposizioni, dobbiamo trovare la strada migliore tutti uniti». Per quanto riguarda la cultura, apprezzamento di Sel per la proposta dell'assessore Ziberna circa la creazione di un forum delle associazioni e realtà culturali del territorio, un'idea che tra l'altro faceva già parte del programma elettorale di Sinistra Ecologia e Libertà.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Il Piccolo
e ascolta la musica con Deezer.3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.