Quotidiani locali

STARANZANO

Parmigiano “terremotato” a ruba

Acquistate 9 tonnellate per un incasso totale di 120mila euro

STARANZANO. Ha raggiunto quota 9 tonnellate per un totale di 120 mila euro di ricavato, il parmigiano “terremotato” acquistato in un mese nell’ambito della campagna di solidarietà “Sos terremoto” per aiutare i caseifici dell’Emilia danneggiati dal sisma. Un’iniziativa promossa dal Comitato spontaneo dei dipendenti del Comune, con l’adesione di diverse associazioni No profit. Una generosità immensa e un successo imprevisto alla vigilia dove Staranzano si è trasformato come punto di riferimento nella Regione. Ieri l’organizzazione ha effettuato un altro carico in Emilia che verrà distribuito dalla prossima settimana. Il parmigiano è imballato in confezioni da un chilo, sottovuoto, al prezzo di 12,50 euro al chilo, di stagionatura 14 mesi e 22/24 mesi e proviene dalla Cooperativa Casearia Castenovese di Castelnovo Rangone (Modena) indicata dal Consorzio Parmigiano Reggiano dove alcuni dei suoi magazzini hanno subito ingenti danni. I caseifici fornitori sono: Fratelli Rossi, La Cappelletta, Castelnovese, Latteria sociale Lora. Anche la locale associazione “Internazional Football For Unicef Onlus” del presidente Roberto Di Ponzio ha raccolto fondi per 600 euro nel torneo di calcetto A a 7 allo stadio comunale. Hanno partecipato 60 atleti dei Comandi d’arma: Carabinieri, Vigili del fuoco e Polizia, avvocati di Gorizia, Gdf di Monfalcone e la squadra amatoriale “Dolina team” di Sistiana. Con i soldi è stato acquistato parmigiano terremotato destinato alle materne di Staranzano, San Canzian, Ronchi, Turriaco e alla casa per gli anziani, la Fondazione Brovedani di Gradisca.(ci.vi.)

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Piccolo
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana