Quotidiani locali

Fondi associazione San Giacomo, Pellaschiar: "Sono serena"

L’assessore Elena Pellaschiar di fronte all’apertura dell’inchiesta da parte della Procura della Repubblica ribadisce la "propria serenità"  e aggiunge: "Nessun contributo è stato stanziato favore dell’associazione"

L’attuale presidente dell’associazione “San Giacomo, il nostro e il vostro rione”, e l’ex presidente, ora assessore comunale, si sono schierati ieri a difesa della delibera dalla giunta comunale attraverso la quale è stata finanziare la manifestazione “In attesa di San Giacomo”. Ecco i testi.

L’assessore Elena Pellaschiar di fronte all’apertura dell’inchiesta da parte della Procura della Repubblica ribadisce la «propria totale serenità: ho proposto in modo trasparente una modalità di intervento che il Comune ha già attuato in casi analoghi in passato, fra cui le precedenti edizioni della festa di San Giacomo e un evento simile a Opicina. Nessun contributo è stato stanziato favore dell’associazione promotrice in quanto il Comune ha scelto di assumere direttamente alcuni costi, indicati in delibera con i nomi dei fornitori, allo scopo di sostenere iniziative di rivitalizzazione del rione essendo questa una delle priorità che questa giunta si è data. La mia buona fede è testimoniata proprio dall’aver proposto la delibera e dall’aver partecipato al voto». Fin qui l’ex presidente. Non dissimile la tesi di Danimir Mikolj, suo successore.

«È strumentale affermare che il Comune ha finanziato l’associazione dell’assessore Elena Pellaschiar, visto che l’associazione non è di sua proprietà, ma appartiene a tutti i soci che la compongono». La lettera inviata al Piccolo ricostruisce la storia dell’associazione e tesse le lodi dell’attuale assessore al commercio Elena Pellaschiar.

«La nostra associazione è nata nel 2007 per iniziativa di alcuni commercianti: siamo apartitici e apolitici. Nostro scopo è quello di rivitalizzare economicamente il rione di San Giacomo. Nella prima riunione del direttivo furono scelti come sede legale i locali della ditta associata ’Visus Ottica’e venne eletta presidente Elena Pellaschiar, persona di indiscutibile valore imprenditoriale, nota sia a livello locale che internazionale».

«Elena Pellaschiar venne riconfermata nella carica nel 2010» scrive Danimir Mikolj. «Lei stessa nel momento in cui è stata nominata assessore, ha rassegnato le dimissioni da presidente e solo su richiesta del Consiglio direttivo ha deciso di mantenere il semplice ruolo di consigliere». Danimir Mikoly scrive che è stato proprio lui a chiederle di poter mantenere la sede legale dell’associazione nel negozio “Visus Ottica” «per continuità e praticità».

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia il Piccolo
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.