Quotidiani locali

Biennale diffusa, sospeso il Punto franco

È attiva la sospensione del Punto franco in Porto vecchio per consentire lo svolgimento della «Biennale diffusa». Il prefetto Alessandro Giacchetti ha firmato il provvedimento, che si riferisce...

È attiva la sospensione del Punto franco in Porto vecchio per consentire lo svolgimento della «Biennale diffusa». Il prefetto Alessandro Giacchetti ha firmato il provvedimento, che si riferisce strettamente al periodo della mostra, dal 3 luglio (la mostra z«sgarbiana» s’inaugurerà alle 18) fino al 27 novembre.

Se ne è parlato anche ieri nel corso di un sopralluogo al Magazzino 26 cui hanno partecipato lo stesso prefetto, il sindaco Roberto Cosolini, la presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat, l'assessore comunale al Lavori pubblici, Elena Marchigiani. Padroni di casa Marco De Eccher per la concessionaria Portocittà, Piero Colavitti e gli architetti Rossella Gerbini e Barbara Fornasir.

Particolarmente apprezzati il sito e la suggestiva scenografia degli ambienti interni, dove sono da alcuni giorni iniziate le operazioni di allestimento per i circa 100 quadri di artisti regionali e per la cinquantina che dovrebbe arrivare dai paesi Ince.

Diversi gli aspetti tecnici affrontati nel corso del sopralluogo. In particolare Bassa Poropat si è detta disponibile a verificare la possibilità di mettere a disposizione, di concerto con l'Amt, mezzi di trasporto elettrici che possano fungere da navetta tra la città e il Magazzino 26, mentre gli organizzatori hanno previsto anche la possibilità dell’affitto di biciclette: è di un chilometro e mezzo la distanza dal varco dietro la sala Tripcovich e l’hangar ristrutturato. Da viale Miramare, ingresso automobilistico per chi arriva da fuori Trieste, e che ora è velocemente in costruzione, c’è invece un chilometro fino al parcheggio che si sta allestendo

alle spalle del “26”.

I container che proprio l’altro giorno sono stati depositati nell’area serviranno da cornice esattamente per la zona «deportualizzata»: in quell’ambito i visitatori potranno entrare e muoversi liberamente, in tutto il resto dell’enorme ex scalo no.

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare