Quotidiani locali

Due vite nel tragico secolo sovietico

C’è un legame segreto tra il giovane protagonista de “Il confine dell’oblio” di Sergej Lebedev (Keller, euro 18,50, pagg. 355) e il vicino di casa, un anziano silenzioso e cieco. Nessuno conosce il...

C’è un legame segreto tra il giovane protagonista de “Il confine dell’oblio” di Sergej Lebedev (Keller, euro 18,50, pagg. 355) e il vicino di casa, un anziano silenzioso e cieco. Nessuno conosce il suo passato, ma quando la violenza politica scuote la Russia e i carri armati sono in strada per il golpe del 1991, il vecchio sacrifica la propria vita per il bambino. Chi era quell’uomo? Il protagonista - ragazzo e poi adulto - intraprende un’indagine che lo porterà nel grande Nord siberiano, in un mondo relegato nell’oblio. Tradotto in moltissime lingue

e giudicato dal Wall Street Jounal tra i dieci romanzi dell’anno negli Stati Uniti, questo esordio svela uno scrittore di talento e un’opera che evoca la bellezza violata di una terra in cui l’uomo, la macchina e la natura hanno annichilito milioni di vite nel secolo sovietico.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro