Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Per l’apertura dell’Orto botanico non solo mimose a San Luigi

L’Orto botanico di via Marchesetti riapre oggi. Tra le iniziative collaterali, il Seminalibri e il flowercrossing

Non solo mimose ma le fioriture primaverili e le prime novità collaterali. L’Orto botanico di via Marchesetti 2 riapre i battenti e per farlo sceglie una data classica, quella della Festa della donna

TRIESTE Non solo mimose ma le fioriture primaverili e le prime novità collaterali. L’Orto botanico di via Marchesetti 2 riapre i battenti e per farlo sceglie una data classica, quella della Festa della donna legata universalmente all’8 marzo, un tema che accompagnerà il battesimo della nuova stagione con il varo dell’ingresso gratuito e l’inevitabile dono alle signore in visita.

La “prima” dell’Orto botanico racchiude non solo l’omaggio alle donne. Passata, o quasi, la buriana dell’inverno e del gelo, l’apertura esorta infatti a una prima passeggiata nel giardino comunale in auge sin dalla metà dell’Ottocento provando a respirare i primi germogli primaverili, oramai alle porte. Fiori, natura, ma non solo. Il museo verde di via Marchesetti conferma anche per quest’anno il suo profilo in chiave didattica, aprendo le porte non solo ai cittadini e ai turisti ma anche alle scolaresche, di ogni grado.

A proposito di cultura e dintorni. L’Orto botanico alimenta anche quest’anno la saga del Seminalibri. Si tratta di una sorta di revisione del crossbooking (la condivisione di un libro, lasciandolo alla portata di tutti in un luogo pubblico) ma ideato in chiave botanica. Spazio quindi alla “semina” di testi, riviste e documenti che parlino di fiori, giardinaggio, piante e coltivazioni. I libri qui non rischiano la siccità ma si apprestano piuttosto alla raccolta, a una vera germogliazione tra curiosi e appassionati del ramo. L’altra iniziativa collaterale, quasi analoga, si chiama Flowercrossing, ovvero il dono di piante e simili, offerte dallo stesso Orto botanico o da benefattori dal pollice verde.

Il centro di via Marchesetti resterà aperto al pubblico sino al 15 novembre, il lunedì e mercoledì dalle 9 alle 17, martedì, giovedì e venerdì dalle 9 alle 13, il sabato e la domenica dalle 9 alle 14. Ulteriori informazioni ai numeri 040-360068 e 3486393055, e-mail ortobotanico@comune.trieste.it.