Quotidiani locali

Quel “rifugio” dove vive papà

Nilu è una solo bambina quando lascia l’Iran e si trasferisce con madre e fratello in Oklahoma. A casa è rimasto suo padre, Bahman, perchè per lui le radici sono un legame potente e ineliminabile. Da...

Nilu è una solo bambina quando lascia l’Iran e si trasferisce con madre e fratello in Oklahoma. A casa è rimasto suo padre, Bahman, perchè per lui le radici sono un legame potente e ineliminabile. Da allora Nilu lo rivedrà solo pochissime volte, ma dovunque la porterà il suo lavoro, dagli Stati Uniti all’Europa, cercherà sempre di riavvicinarsi a quel padre, perchè il rapporto col genitore è anche un modo per tornare lei stessa “a casa”, nel rifugio che non ha mai avuto. Dopo “Tutto il mare tra di noi, grande successo tradotto in 13 Paesi,

Dina Nayeri, nata in Iran durante la Rivoluzione e scappata in America, firma “Rifugio” (Piemme, pagg. 331, euro 18,50): un affondo nel rapporto tra un padre e una figlia divisi e nelle mille contraddizioni di chi ha dovuto lasciare indietro un pezzo di sè per andare avanti.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro