Quotidiani locali

caccia al luogo segreto

Con “Hausmusik” il concerto si ascolta nel salotto di casa

Domani, ospite alle 20.30, al tuttora sconosciuto campanello della casa che per una sera indosserà i panni di sala da concerto, la clavicembalista Elisabetta Guglielmin

TRIESTE Sul programma on-line di Wunderkammer ci sono data e ora del concerto, il programma, il nome del musicista o della formazione concertistica, la città. Piccolo ma non trascurabile dettaglio del tutto assente, l’indirizzo dove si terrà la soirée musicale. Quello, infatti, sarà tenuto segreto e in seguito comunicato solamente a coloro che avranno confermato la propria presenza a “Hausmusik”, ovvero i concerti ospitati in case private organizzati da Wunderkammer Trieste.

Una formula (performance musicali di alto livello, protagonisti i bei nomi della musica antica e classica) che ha riscosso gli anni passati un alto gradimento, poiché non è sicuramente frequente poter assistere a esibizioni concertistiche in dimore private. Rovereto, Caorle, Latisana, Volcji Grad (Carso sloveno), Tricesimo e Trieste, queste le location tra Veneto, Friuli, Trentino Alto Adige, Slovenia e Venezia Giulia che ospiteranno gli otto concerti - dalla musica antica vocale e strumentale alla musica da camera - in luoghi fino a quasi l’ultimo momento top secret.

Kenneth Gilbert
Kenneth Gilbert


Trieste si presenta all’appuntamento in note targato Hausmusik giovedì 15 febbraio con un’interprete d’eccezione: ospite alle 20.30, al tuttora sconosciuto campanello della casa che per una sera indosserà i panni di sala da concerto, la clavicembalista Elisabetta Guglielmin, già allieva del direttore d’orchestra e clavicembalista canadese Kenneth Gilbert. Guglielmin, che si dedica prevalentemente alla musica francese del XVII e XVIII secolo, è inoltre studiosa dell’opera omnia per clavicembalo di Bach, e nel corso della serata proporrà pagine di Couperin, D’Anglebert, Jacquet de la Guerre e Brino.

Sempre a Trieste, venerdì alle 20.30 di scena l’Ensemble Dionea con Enrico Maronese (voce, clavicembalo e percussioni), Jung Min Kim (voce, liuto medievale e viella), Federico Rossignoli (voce, liuto medievale e percussioni) e Teodora Tommasi (voce, arpa gotica, flauto dolce e percussioni), con il nuovo progetto musicale “Dove amor si mise”. Il Dionea riproporrà il concerto il giorno seguente, sabato 17 febbraio alle 17.30, a Rovereto.

Per le Hausmusik in Fvg, Veneto e Slovenia è possibile prenotare all’indirizzo hausmusik@wunderkammer.trieste.it, oppure al numero 3703071812 con orario 12-14 e 17-21. Per sostenere i giovani musicisti è stata adottata la formula dell’ingresso “responsabile”: al momento della prenotazione sarà possibile scegliere di donare 5, 10 o 20 euro.
 

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro