Quotidiani locali

sistiana

A Portopiccolo arriva il Natale tra pattinaggio ecologico e solidarietà

Portopiccolo si illumina e si veste a festa da oggi per celebrare al meglio le festività 2017

DUINO AURISINA Portopiccolo si illumina e si veste a festa dal 3 dicembre, per celebrare al meglio le festività 2017. Nel borgo di Sistiana sono stati allestiti una serie di appuntamenti che accompagneranno visitatori e ospiti fino a dopo la Befana. Per una quarantina di giorni sarà utilizzabile, nella piazzetta, cuore di Portopiccolo, la pista di pattinaggio ecosostenibile, che garantisce velocità, risate, improbabili tentativi di acrobazie e, naturalmente, qualche inevitabile caduta, per un’esperienza divertente riservata ad adulti e bambini.

Ma a Portopiccolo si vivrà anche il Natale con solidarietà. In collaborazione con Dynamo Camp, la struttura di terapia ricreativa pensata per ospitare i minori le cui vite sono compromesse dalla malattia, sempre in piazzetta, i bambini e gli adulti si potranno cimentare, nell’avvicinamento al Natale, nell’addobbo di splendidi alberi natalizi. Per Capodanno poi è in programma “New year’s eve”, la festa che vedrà la presenza del prestigioso Trio “Boiler”, in arrivo dal Cabaret di Zelig. Per l’intero periodo poi saranno sempre aperti i negozi e i pubblici esercizi che operano all’interno di Portopiccolo, addobbati per l’occasione, in modo da creare l’atmosfera più suggestiva.

Notevole successo ha intanto suscitato il concerto inaugurale di Gaia Gozzi, giovane artista italo brasiliana, vincitrice di “X Factor”, messa recentemente sotto contratto dalla Sony. «Non ero mai stata a Trieste – ha detto – e subito ho deciso di prolungare il mio soggiorno in città, perché mi ha colpito e vorrei conoscerla meglio. Qui ho notato fra l’altro particolare attenzione per l’equilibrio ecologico, tema al quale mi sono appassionata da

tempo e che apprezzo. Sui social – ha aggiunto Gaia – ho scoperto di avere numerosi fan triestini, cosa che mi ha dato molta soddisfazione, perché per arrivare al pubblico più vasto ho fatto un duro lavoro». Gaia ha anche ipotizzato un suo ritorno a Trieste.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik