Quotidiani locali

Jihadisti in crisi d’identità dallo psicanalista

Concetti come nevrosi e archetipi, paranoia e cupio dissolvi per capire l'Isis: c'è uno jihadista sul lettino dello psicanalista nell'interessante volume “Nella Mente di un terrorista”, una...

Concetti come nevrosi e archetipi, paranoia e cupio dissolvi per capire l'Isis: c'è uno jihadista sul lettino dello psicanalista nell'interessante volume “Nella Mente di un terrorista”, una conversazione dello junghiano Luigi Zoja con il giornalista italo-algerino Omar Bellicini, pubblicata da Einaudi nella collana Le Vele. Al centro della conversazione, le motivazioni che spingono un giovane a radicalizzarsi. A essere analizzati sono alcuni degli elementi ricorrenti tra i militanti, a partire - racconta Pallavicini - dalla ricerca ossessiva dell'identità, tanto tra gli ex appartenenti del partito
Baath di Saddam che si sono ritrovati in minoranza nel loro paese, perdendo i loro riferimenti psicologici, quanto tra i giovani di seconda e terza generazione, non perfettamente integrati dal punto di vista sociale, che vedono il radicalismo come risposta a un'identità fragile.


TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie