Quotidiani locali

grado

Metti una sera a passeggio con i pipistrelli in Valle Cavanata

Al calar del sole e al lievitar delle zanzare, l’incontro con i chirotteri sotto la sapiente guida dell’esperta Donatella Samec

GRADOA passeggio con i pipistrelli in Valle Cavanata. È l’originale iniziativa che la Rogos, la cooperativa che gestisce per conto del Comune di Grado, la riserva naturale regionale della Valle Cavanata, propone oggi, domenica 16 luglio, alle 19.30.

Sarebbe un orario insolito per recarsi a vedere tanti altri uccelli e animali ma non certamente per l’avvistamento dei pipistrelli che proprio durante le ore del tramonto si fanno vedere, anche perché, per loro, è quello il momento migliore per nutrirsi di zanzare. Un incontro e una passeggiata che saranno seguiti da diversi “batwatching”, ovvero osservatori di pipistrelli. Ma è anche un incontro che ha due intenti precisi: sfatare il detto che i pipistrelli si attaccano ai capelli e e far capire, invece, quanto siano importanti per la lotta alle zanzare delle quali sono ghiotti. L’appuntamento sarà condotto da Donatella Samec, laureata con una tesi proprio sui pipistrelli. Ecco allora l’idea di fare questa passeggiata muniti di batdetector per ascoltare il verso dei pipistrelli.

Tecnicamente il pipistrello stridisce ma in realtà è un ultrasuono non percebile dall’uomo. Ecco perché l’idea del batdetector che converte gli ultrasuoni a un suono udibile.

E ogni specie di pipistrello ha una sua “voce”, un suo quasi “cinguettio”, del tutto particolare e distinto.

In Italia, come spiega Samec, ci sono ben 35 specie di pipistrelli. Di queste ben 29 si trovano in Fvg e in Cavanata, c’è la presenza di quelle specie più comuni che sono sette.

Ogni pipistrello ogni notte si nutre di un centinaio di zanzare così riuscendo a equilibrare in eccesso di questa popolazione di insetti. E c’è ancora una curiosità. Talvolta riescono a divorarne così tanti, addirittura fino al 30-50 per cento del loro peso corporeo.


Per capirci, spiega ancora l’esperta, è come se un uomo mangiasse 25 chilogrammi di cibo al giorno. Tanta curiosità, dunque, attorno a questa passeggiata che porta a ricordare ovviamente anche Batman, l’uomo pipistrello, e, per fare un altro esempio, alla sua batmobile.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie