Quotidiani locali

Sull’altipiano di Asiago piste per tutti i gusti con gli echi della Storia

Se si arriva sino ad Asiago lo si fa soprattutto per lo sci di fondo. Che, da queste parti, è inimitabile. I chilometri di tracciati a disposizione sono più di 500 in tutto l'Altipiano e ripercorrono...

Se si arriva sino ad Asiago lo si fa soprattutto per lo sci di fondo. Che, da queste parti, è inimitabile. I chilometri di tracciati a disposizione sono più di 500 in tutto l'Altipiano e ripercorrono le mulattiere tracciate dagli alpini per salire al Forte Interrotto o al Monte Lozze. O i sentieri scavati dai Kaiserjäger autroungarici all'Ortigara o al fortino di Cima Vezzena, proprio a strapiombo sulla Valsugana. Si può scegliere il Centro Fondo Campolongo Rotzo, 115 chilometri di piste, tutte perfettamente segnalate, collegate agli anelli di Millegrobbe e Passo Vezzena, sull'Altipiano di Folgaria, Lavarone e Luserna, in Trentino. Qui si disputa ogni anno a gennaio una delle gare più affascinanti d'Europa, la Millegrobbe, 90 chilometri, in tre tappe. Si può scegliere il Centro Fondo Asiago, disegnato in parte su quello che d'estate è uno dei più belli, e più antichi, campi da golf dell'arco alpino. Sono 45 chilometri di piste, a pochi minuti dal centro di Asiago, adatti a sia ai principianti sia ai big di Coppa del Mondo. Si può scegliere il Centro Fondo Enego, dove si scia veramente nel cuore della storia della Grande Guerra, tra strade militari, fortini, radure e splendide abetaie. Sono 116 chilometri di anelli, collegati alle piste di Gallio, dove spiccano il tracciato del Capriolo, difficile ma emozionante per la bellezza del posto, la pista della Lepre, morbida e rilassante, il percorso del Tasso, senza grandi pendenze. Si può scegliere, ancora, il Centro Fondo Cesuna, con 40 chilometri di piste, collegate a quelle di Asiago, che non superano mai i 1400 metri di quota. E poi il Centro Fondo Monte Corno Lusiana, altamente panoramico, in parte illuminato per romantiche sciate notturne. Sempre a Lusiana si scia anche al Centro Sci Fondo Fontanella, una trentina di chilometri di tracciati, facili, raggiungibili anche dal Monte Corno. Infine il comprensorio principe, il Centro Fondo Gallio, 150 chilometri di piste per tutti i gusti, dall'accogliente rifugio Campo

Mulo, con sauna e zona wellness, alla Cima dell'Ortigara, teatro della drammatica battaglia del giugno del 1917. A quota 2105 una colonna mozza, il simbolo dell'Ortigara, ricorda le migliaia di morti. Furono 12.633, solo tra gli alpini. In un solo mese di guerra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori