Quotidiani locali

Ale&Franz uomini da ridere

Giovedì e venerdì saranno a Udine, sabato a Cervignano

UDINE. Questa volta la celebre panchina su cui li abbiamo visti scambiarsi le battute surreali partorite dalle loro menti non ci sarà. Al posto della panchina, un albero alla “Aspettando Godot” e un grande schermo, e naturalmente loro, Ale & Franz la più inseparabile delle coppie della comicità all'italiana con una infilata di battute fulminanti e irresistibili.

Sempre in tandem comico ritornano a Udine, ospiti di Contatto Comico, Ale&Franz, per due sere (giovedì e venerdì) protagonisti al Teatro Palamostre con inizio alle 21 del loro show “Tanti lati - Latitanti”. Lo spettacolo sarà in scena sabato anchew al Teatro Pasolini di Cervignano, sempre per la cura organizzative del Css Teatro stabile di innovazione.

Le due serate udinesi proseguono dalle 22.45, sempre al Palamostre, nella sala Carmelo Bene trasformata in jazz club, con la prima delle serate di After Theatre, a cura di Scimmia Nuda per Dissonanze 2.0 e Tx2, con il concerto Kythara con i musicisti Francesco Bertolini, Michele Pucci e Enrico Maria Milanesi.

Scritto da Ale&Franz assieme ad Antonio De Santis e Alberto Ferrari (quest'ultimo anche regista dello show), “Tanti lati - Latitanti” affastella un pirotecnico catalogo di relazioni fra esseri umani, soprattutto su quelle circoscritte a una coppia. Quelle a due su cui è più ferrata la comicità unica di Ale&Franz.

Ale&Franz incarnano una volta di più i "tanti lati" degli uomini, della natura umana, tante diverse versioni della nostra umanità. Uomini insicuri, irrisolti, attanagliati da dubbi, stralunati.

«Ci divertiamo - raccontano Ale&Franz - a smontare e rimontare punti di vista e ragionamenti. Per parlare di tutto. Tanti lati Lati tanti, i nostri, in cui riconoscersi e fingere di non vedere che siamo proprio noi questi uomini. Noi con i nostri modi di vivere, di pensare, i nostri tic e le nostre ingenuità e virtù, le nostre forze e la nostra inesauribile e unica follia. Un vedersi allo specchio, un cercarsi e riconoscersi tra la folla e ridere (tanto) di gusto insieme».

Alessandro Besentini e Francesco Villa diventano Ale&Franz nel 1994. Iniziano assieme sulle tavole del Centro Teatro Attivo di Milano, dove,

"allenati" da Natalino Balasso nasce il loro primo spettacolo Ale Franz dalla A alla Z. La gavetta vera e propria la fanno in giro per i locali d'Italia, finché non arriva il momento del provino nel locale con la L maiuscola, Zelig. Prima apparizione televisiva: 1997, in “Facciamo cabaret”.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori