Quotidiani locali

FUMETTO

Francesco Giuseppe diventa Über Franz supereroe “patoco”

di BENEDETTA MORO «Perché non provi a disegnare un supereroe? Dai, disegna un cattivo di Trieste», chiese Giulio Riosa a Luca Vergerio. «Magari l'uomo supercaffè che combatte contro Francesco...

di BENEDETTA MORO

«Perché non provi a disegnare un supereroe? Dai, disegna un cattivo di Trieste», chiese Giulio Riosa a Luca Vergerio. «Magari l'uomo supercaffè che combatte contro Francesco Giuseppe». Ridendo e scherzando, era agosto, i due disegnatori, insegnanti dell'Accademia di fumetto, da una battuta hanno creato un Franz Joseph che per la prima volta sarà presentato in versione eroica a fumetti: Über Franz. Un super Giuseppe come «difensore reale della città, che protegge anche lo spirito, la cultura, insomma la sua sentinella» spiega lo sceneggiatore Mario Cerne, direttore dell'Accademia. Ma altolà: nessun antico attaccamento all'impero asburgico. «Tutto è in chiave parodistica - specifica Vergerio - non siamo ai tempi di Capitan America come prodotto politico che difende gli Usa. Non vogliamo trasmettere alcun tipo di messaggio politico».

Uscirà dunque questo mese il numero zero, in dialetto triestino e ambientato a Trieste, venduto solo attraverso eventi specifici, i cui ricavati andranno in beneficenza al Burlo. E se il nuovo idolo triestino avrà successo, la serie di cinque o sei albi, con solo tre disegnatori, continuerà devolvendo il ricavato ad altri destinatari, che potrebbero essere «il canile, un altro ospedale, i disabili» spiega Riosa. Proprio in un ambito benefico è nata questa idea, mentre i due fumettisti insieme ad altri colleghi disegnavano in piazza Unità alcune tavole durante la manifestazione "Trieste agli Specchi". Disegni poi battuti all'asta a favore della Clinica pediatrica.

Vergerio e Riosa, aiutati anche da Enrico Cavallari (che lavora per Mondadori), Irene Dose, Zivorad Misic e Andrea Olivo, in due giorni hanno spogliato l'imperatore d'Austria della sua divisa e gli hanno messo addosso una tutina stile Superman con tanto di mascherina. Senza la quale verrà scambiato per un "figaccione", tipo Clark Kent. Un Franz molto pompato insomma. Attorno a lui tanti personaggi ironici a partire «dal fedele maggiordomo Jothar» racconta Cerne, perché come Batman, anche lui ha il suo aiutante. E sarà l'unico a parlare in italiano «perché un maggiordomo deve essere inappuntabile». Al fianco del supereroe ecco Wunder Sissi, la controparte femminile. Non poteva mancare lo spirito del "no se pol", «forza spirituale che incatena la città, che le impedisce di evolversi». Ad aggiungersi poi nelle varie puntate amici supereroi pittoreschi, che riprendono storie e canzoni della città. Venti tavole per la prima puntata, autoprodotta dall'Accademia di fumetto con il supporto economico della casa editrice Twilight Comics, le fumetterie locali Fantasylandia e Neopolis e il Caffè degli Specchi. Nella prima uscita Franz Über libererà la città dai cinghiali, invasa perché un bambino, abbandonato da piccolo e cresciuto proprio dai cinghiali, «un po' un Tarzan triestino» dice Vergerio, per ribellarsi a chi l'ha lasciato nel bosco giura vendetta e scateba gli animali contro la città. Il successo Über Franz

comunque ce l'ha già, perché la sua pagina Facebook ha già 500 like, e lì vengono pubblicati anche altri disegni inviati dagli amatori, nell'album "Fan art". A latere della pubblicazione cartacea, continuerà una pubblicazione sul web, con una colorazione digitale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista