Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Un dream team triestino per Barcolana 50

Lorenzo Bressani e Furio Benussi saranno assieme alla Barcolana

Con Furio e Gabriele Benussi ci saranno su Spirit of Portopiccolo anche Lorenzo Bressani, Alberto Bolzan, Stefano Spangaro e Stefano Sferza

TRIESTE Un superequipaggio per onorare il titolo di defender nella Barcolana numero 50, il prossimo 14 ottobre. «Un dream team tutto triestino» annuncia Furio Benussi, che viene da due successi consecutivi nella Coppa d’Autunno, nel 2016 con Alfa Romeo, nel 2017 con Spirit of Portopiccolo.

E quest’anno sarà ancora Spirit of Portopiccolo il maxi con il quale sarà condotta la sfida, così come ancora una volta con Furio ci sarà anche il fratello Gabriele. Ma non solo. «In occasione della Barcola ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIESTE Un superequipaggio per onorare il titolo di defender nella Barcolana numero 50, il prossimo 14 ottobre. «Un dream team tutto triestino» annuncia Furio Benussi, che viene da due successi consecutivi nella Coppa d’Autunno, nel 2016 con Alfa Romeo, nel 2017 con Spirit of Portopiccolo.

E quest’anno sarà ancora Spirit of Portopiccolo il maxi con il quale sarà condotta la sfida, così come ancora una volta con Furio ci sarà anche il fratello Gabriele. Ma non solo. «In occasione della Barcolana 50 - spiega infatti Furio - ho voluto portare a bordo chi ha lasciato un segno importante nelle proprie partecipazioni alla Coppa d’Autunno. Rendere omaggio alla storia di questa regata portando a bordo della barca che deve difendere la vittoria dello scorso anno chi questa regata l’ha onorata con grandi partecipazioni, con grandi vittorie. Vedrete, sarà un dream team tutto triestino!»

Ecco allora uscire piano piano i primi nomi. Con Furio e Gabriele Benussi troveremo ad esempio Lorenzo “Rufo” Bressani, ma anche Stefano Spangaro e Alberto Bolzan. «Con Rufo e con Spangaro abbiamo vinto la Barcolana su Skandia» ricorda Furio. Era il 2005. Era invece il 2010 quando si aprì la lunga stagione dominata da Esimit Europa, la barca dell’armatore di Nova Gorizia (ma con uffici a Gorizia e a lungo anche residenza a Romans d’Isonzo) Igor Simčič, la barca che avrebbe dominato il golfo per cinque stagioni consecutive e che presentava in campo come “centravanti” proprio il romanese Alberto Bolzan.

Bolzan è stato poi protagonista delle ultime due Volvo Ocean Race, la prima con Alvimedica come unico italiano in regata, la seconda con Team Brunel, nella quale gli unici italiani erano lui e la triestina Francesca Clapcich. «Alberto è più giovane, ma è bellissimo averlo con noi: è un grandissimo protagonista». E svela anche un altro segreto Furio, a conferma del livello e dello spirito del progetto: «Visti i nomi di chi sarà con me, non è affatto detto che poi sia io al timone!» annuncia . E poi, nell’equipaggio da sogno triestino disegnato da Furio Benussi per la Barcolana del 14 ottobre ci sarà anche, ad esempio, Stefano Sferza (già nel team anche lo scorso anno) che in Barcolana era stato uno dei protagonisti, sempre con Furio, a bordo di TuttaTrieste.

Aspettando di conoscere se, come mille rumors di banchina suggeriscono, ci sarà spazio in mare per qualche competitor di assoluto livello - fino a questo momento in realtà non ancora rivelatosi (ma si attende ancora di capire cosà farà un altro lupo del golfo quale Vasco Vascotto, peraltro immerso completamente nel progetto Luna Rossa - riflettori dunque accesi su Spirit of Portopiccolo, che al momento riposa all’Hannibal di Monfalcone in attesa di trasferirsi proprio a Portopiccolo a fine settembre per gli allenamenti del nuovo equipaggio, del dream team tutto triestino per la Barcolana 50. —