Quotidiani locali

pallamano 

Aspettando il tecnico, Trieste riabbraccia Dovgan

Il nuovo allenatore arriverà dalla Slovenia o dalla Croazia: forse già prima della fine della settimana l’annuncio

TRIESTE

Un gradito ritorno per ritrovare un mancino all'ala destra. Lorenzo Dovgan ha scelto e nella prossima stagione sarà di nuovo con addosso i colori della Pallamano Trieste dopo la parentesi con la maglia dell'Alabarda. Una scelta di cuore, quella di Lollo, curioso e motivato alla vigilia di un campionato nel quale sarà chiamato a mettersi alla prova.

«La serie A è senza dubbio un grande stimolo - racconta Lorenzo - ma non è il motivo principale che mi ha convinto a tornare. Ho parlato a lungo con Giorgio Oveglia, credo che rispetto alle stagioni passate qualcosa sia cambiato e ci sia davvero la possibilità di lavorare bene e disputare un campionato importante».

Dovgan di nuovo nel roster a disposizione, dunque, un sospiro di sollievo per chi, come Andrea Carpanese, nel corso dello scorso anno si è sacrificato in un ruolo non suo. Un Dovgan cresciuto, al quale evidentemente ha fatto bene l'esperienza accumulata con la maglia dell'Alabarda. «Un’esperienza importante - conferma Lollo -, che mi ha fatto crescere non solo come giocatore ma anche come persona. Credo di essere pronto per una sfida difficile come quella che affrontiamo quest'anno. Test con il quale voglio misurarmi - conclude Dovgan - per dimostrare prima di tutto a me stesso di poter essere all'altezza della situazione».

Per un Dovgan che torna, spalleggiato da Radojkovic che ha scelto di mettersi alle spalle l'esperienza in Alto Adige e, dopo aver indossato la maglia del Merano, riprenderà le chiavi dello spogliatoio biancorosso, la società cerca i mezzi per colmare il vuoto lasciato da Crespo Diego e Udovicic, coppia gol capace di trascinare Trieste al girone unico in questa stagione. Bressanone e Bolzano la destinazione dei due terzini, scelta che lascia scoperto un ruolo che il ds Giorgio Oveglia cerca di riempire affidandosi al mercato degli stranieri.

Parallelamente si lavora per scegliere il nuovo allenatore. Ridotta a due nomi la scelta, il primo arriverebbe dalla Slovenia, il secondo dalla Croazia. «Non è una decisione facile - ribadisce Oveglia -, stiamo soppesando e mettendo sul piatto della bilancia diversi aspetti. Tra oggi e domani dovremmo definire, comunque, spero di riuscire a presentare il nuovo tecnico della pallamano Trieste già venerdì».

Nel frattempo, in attesa della ratifica del consiglio federale programmato a Misano il prossimo 15 luglio, la Figh conferma che le squadre iscritte al prossimo campionato di serie A saranno 14. Perse Siracusa e Oderzo, impossibilitate

a partecipare causa la difficile situazione finanziaria, sono state ripescate Fondi e Siena. Per la nuova realtà toscana, affidata in questa stagione alla guida tecnica di un ex triestino come Sandro Fusina, un'occasione importante per mettersi alla prova. —





TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro