Quotidiani locali

Vai alla pagina su Triestina calcio
Mensah non si muoverà dalla Triestina

Triestina

calcio serie c 

Mensah non si muoverà dalla Triestina

La società non sembra disposta a privarsi dell’attaccante. L’Unione cerca una punta di peso: interessano Curiale e Costantino

TRIESTE Davis Mensah resterà alla Triestina. Nulla di ufficiale, come non può esserlo la permanenza di un giocatore quando il calciomercato in realtà non è in pratica nemmeno iniziato, ma l’indiscrezione è di quelle importanti, probabilmente decisive, e arriva direttamente dal cuore della società rossoalabardata. Negli ultimi giorni si era parlato del grande interesse manifestato dal Pescara per l’esterno alabardato, di una presunta notevole offerta da parte della società abruzzese, come anche di una probabile richiesta importante da parte dell’Unione.

E del resto il Pescara non è nemmeno l’unica società ad aver messo gli occhi su un giocatore che, “nascosto” fino alla stagione precedente in serie D, nello scorso campionato ha stregato molti osservatori con la sua velocità e la capacità di far ammattire le difese avversarie. Ma a zittire tutte queste voci, c’è l’estrema decisione con cui dalla Triestina trapela la ferma volontà di tenere il giocatore italo-ghanese.

Insomma, la Triestina cambierà parecchi giocatori, ma Mensah non si tocca e sarà ancora una pedina fondamentale dell’attacco alabardato. Un attacco che per il resto presenta ancora delle incertezze: Mauro Milanese infatti sta sondando il mercato per un attaccante di peso, capace di fare sia la prima che la seconda punta, insomma che sappia fare il classico bomber come la pedina di movimento. E sono emersi in queste ore due nomi importanti, come quelli di David Curiale e Rocco Costantino Curiale, 30 anni, è una vecchia conoscenza dei tifosi alabardati, ha già giocato nella Triestina in serie C nella stagione 2011/12 lasciando un ottimo ricordo oltre a un bottino di 7 reti. Da lì una buona carriera con varie stagioni in serie B tra Grosseto, Frosinone e Trapani, poi in C con il Lecce e in questa stagione con quel Catania appena eliminato nella semifinale playoff: con la maglia dei siciliani ha realizzato ben 15 gol.

Tante reti quest’anno, ben 14, anche per Costantino, 28 anni e una grande stagione nel Sudtirol, dopo aver segnato a grappoli in serie D nella Vis Pesaro. Ma questa caccia ai bomber significa che Arma è in partenza? Non è detto. È vero che lo scorso anno il marocchino ha deluso rispetto alle aspettative, ma a Pavanel piace e il nuovo tecnico potrebbe rilanciarlo. A parte il fatto che Arma ha ancora un anno di contratto e quindi senza particolari offerte di altre società, difficilmente si muoverà. E comunque il piano di Milanese è di dare a Pavanel un parco attaccanti capace di giocare in almeno in due maniere.

Si è capito che come base di partenza il nuovo tecnico opterà per il 4-3-3 o per il 4-3-1-2. Nel primo caso meglio un bomber classico che giochi centrale con due esterni veloci,

ma nel secondo caso servono due attaccanti che possano coesistere e integrarsi a vicenda, con relativi cambi. Insomma, oltre a una difesa quasi interamente rivoluzionata e a varie novità previste a centrocampo, probabile che qualcosa di nuovo si vedrà anche in fase offensiva.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro