Quotidiani locali

pallamano 

Chi si rivede a Trieste: Radojkovic

Reduce dall’anno a Merano si allena a Chiarbola. Il 25 giugno il termine per l’iscrizione

TRIESTE. C'è un volto amico nella Pallamano Principe Trieste che, sul parquet di Chiarbola, sta svolgendo gli ultimi allenamenti della stagione.

Reduce dalle fatiche di un campionato appena concluso, è tornato a casa Jan Radojkovic il centrale che dopo un solo anno a Merano ha deciso di interrompere il suo rapporto con la società altoatesina.

Per il momento tra Jan e la società triestina nessun tipo di accordo in vista del prossimo torneo. Se son rose, fioriranno, di certo a Trieste il ritorno di Radojkovic farebbe dannatamente comodo e per Jan la possibilità di tornare a giocare a Chiarbola sarebbe certamente ipotesi gradita.

ISCRIZIONE: «Parlare di Radojkovic, così come di qualsiasi altro giocatore, in questo momento è prematuro - sottolinea il tecnico biancorosso Giorgio Oveglia - Stiamo lavorando per il budget, per essere nelle condizioni di procedere, entro lunedì 25 giugno, all'iscrizione nel prossimo campionato d'elite». Stagione che, con una geografia radicalmente cambiata rispetto all'ultima stagione, costringerà le società del massimo campionato ad affrontare spese decisamente superiori a quelle dell'ultimo campionato. Tra iscrizione, tasse gara e costo delle trasferte (quattro in Trentino Alto Adige, due in Lombardia, una in Veneto, una in Emilia Romagna, una nelle Marche, una nel Lazio, due in Puglia e una in Sicilia) la Pallamano Trieste deve reperire fondi per sessanta mila euro. Una volta completata l'iscrizione, ci si potrà concentrare sulla squadra.

LA STAGIONE: Dopo aver perso Sergio Crespo Diego, passato a Bressanone e Erik Udovicic, trasferitosi a Bolzano, il pericolo in casa triestina è legato ai tempi di attesa. L'obiettivo è riuscire a confermare il gruppo della passata stagione scegliendo, nei ruoli rimasti scoperti, i giocatori in grado di rendere competitiva la squadra. Ma è chiaro che ogni discorso legato al mercato in questo momento appare quanto meno prematuro.

GIOVANILE:

Grande prestazione dei ragazzi guidati da coach Marco Bozzola che al ventottesimo “Torneo Città di Torri" hanno conquistato una prestigiosa medaglia d'argento cedendo solo in finale contro il Cassano Magnago per 18-16.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro