Quotidiani locali

la visita

Malagò a Redipuglia, lo sport onora i Caduti FOTO

Per la prima volta un presidente del Coni sulle scalinate del Sacrario. "Importante ricordare chi ha dato la vita per la Patria"

REDIPUGLIA La presenza dello sport al Sacrario militare di Redipuglia «penso e spero che sia molto importante perché i nostri valori sono e devono essere quelli di chi ha difeso la patria». Queste le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, pronunciate nel rendere omaggio ai Caduti della Grande Guerra, nell'anno del centenario che segnò la sua fine.

Lo sport ricorda quindi il primo conflitto mondiale con l'auspicio che la storia non si ripeta. «Forse lo sport riesce ad arrivare dove nessun altro è capace di farlo», ha osservato Malagò, primo presidente del Coni in visita al Sacrario. Il riferimento è all'appuntamento tra il Presidente Usa, Donald Trump, e il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, e al ruolo che possono aver avuto le olimpiadi nel favorire questo incontro: «Lo sport deve mantenere la caratteristica di essere una cosa diversa, una cosa pulita che abbraccia tutti», ha aggiunto il presidente del Coni.

Ad accompagnare Malagò, anche il presidente dei Comitati Olimpici Europei, Janez Kocijancic - che ha ribadito «mai più guerre, dobbiamo vivere un tempo di pace» - le delegazioni sportive del Friuli Venezia Giulia e atleti azzurri di oggi e di ieri. Presente il picchetto militare di onore ai caduti, tra i quali sono stati ricordati molti sportivi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro