Quotidiani locali

Finita l’attesa: da oggi è semifinale Il fuoco dell’Arena contro Treviso

Alle 18 palla a due tra Trieste e lo squadrone veneto. Non è ancora sold out, caccia agli ultimi biglietti Una “grana”: in dubbio Cavaliero infortunato a uno zigomo. I precedenti stagionali: 2-1 biancorosso

TRIESTE. Ci siamo. I play-off entrano nella fase rovente e la semifinale più calda abita qua, all’Alma Arena. Alle 18 di fronte in gara1 Alma e De’Longhi Treviso. La prima e la terza del girone Est, confermatosi anche stavolta largamente il più competitivo. Ma sono di fronte anche le formazioni che hanno firmato le serie vincenti più lunghe e che in casa non mollano di un centimetro.

BIGLIETTI La squadra di Eugenio Dalmasson parte con il vantaggio del fattore campo. Oggi e martedì sera si gioca sul parquet di casa ed è sempre qui che bisognerà tornare qualora la serie di semifinale dovesse risolversi a gara5. Venerdì sera invece trasloco al PalaVerde che sarà anche la sede dell’eventuale gara4. Per l’Alma il vantaggio è comunque consistente: in questa stagione è stata superata in casa solo da Udine ma, si sa, il derby è una questione a parte, un terreno dove la logica non ha diritto di cittadinanza. Solo questo pomeriggio scopriremo se i biancorossi avranno sullo sfondo il sold out. Restavano ieri sera ancora 800 biglietti a disposizione, oggi saranno aperte le biglietterie dell’Alma Arena dalle 16 sino alle 18 mentre il Ticketpoint in Corso Italia sarà aperto dalle 8.30 alle 12.30. I cancelli verranno aperti invece dalle 16.30. Pienone o no, il colpo d’occhio sarà comunque di grande effetto.

LA GRANA Nelle file dell’Alma c’è il dubbio Cavaliero che nell’allenamento di venerdì si è infortunato a uno zigomo. Oggi la decisione mentre non ci sono dubbi sulla disponibilità di Fernandez e Da Ros. Dal nodo Cavaliero dipende ovviamente anche la scelta dei senior da far accomodare in tribuna. Trieste, del resto, all’ emergenza e ai dubbi della vigilia ci ha fatto ormai l’abbonamento. Sarà bene ricordare che una settimana fa, dieci ora prima della palla a due a Porto San Giorgio, non era poi così scontato che Da Ros potesse scendere in campo. Poi, ne ha messi 23, migliore in campo...A proposito, il buon Teo sul sito della Lega pallacanestro, presenta così il match odierno: «Treviso è squadra che fa dell’intensità il proprio punto di forza, sarà importante muoversi bene senza palla e pareggiare il loro atletismo. Dovremo essere solidi, più di ogni cosa».

I PRECEDENTI Alma e De’Longhi si sono affrontate tre volte nel corso di questa stagione. Il primo incontro nella finale di Supercoppa: successo biancorosso per 88-78, fuga nel terzo quarto, Cittadini Mvp in un confronto a ranghi incompleti (Trieste senza Bowers e Da Ros, Treviso non aveva ancora ingaggiato Swann e Lombardi). In campionato il bilancio è 1-1. Vittoria dell’Alma in casa 91-83, rimontando nel secondo tempo dal 41-50 del 20’. Ancora assente Bowers, ancora orfana dell’esterno Usa e dell’ala italiana la banda di Pillastrini. Successo trevigiano invece al PalaVerde: finisce 83-63. La De’Longhi ha Swann (8 su 10 da tre1) e Lombardi, nell’Alma mancano Green e Da Ros, mentre Bowers si infortuna dopo 17 minuti in cui fa meglio di Brown.

LA MARCIA NEI PLAY-OFF Entrambe le squadre sono arrivate in semifinale

concedendo solo una partita agli avversari tra ottavi e quarti: l’Alma ha perso gara3 con Montegranaro dopo aver servito il cappotto a Treviglio, Treviso ha perso gara3 con Trapani mentre ha risolto in tre partite secche la serie con Ferrara.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro