Quotidiani locali

calcio dilettanti 

Sbancato il Mladost: il San Giovanni sale in Promozione

I rossoneri triestini vincono a Doberdò ai supplementari con un gol di testa di Furlan. Passati di categoria anche i padroni di casa

DOBERDÒ DEL LAGO. Il San Giovanni riesce a sbancare il campo del Mladost dove ottiene una fondamentale vittoria per 2-1 non senza qualche fatica (sono stati necessari i supplementari), ma che consente alla formazione triestina di festeggiare l’approdo in Promozione.

La tensione per una gara così importante si fa però subito sentire per la squadra di Cernuta che nei primi minuti effettua alcuni errori elementari nei passaggi nonostante le doti tecniche di diversi giocatori, ma riesce comunque a mantenere il baricentro alto rispetto agli avversari. Nella prima frazione di gioco si registrano solo conclusioni dalla lunga distanza di Venturini (per due volte) e Bonetti. I padroni di casa ci provano invece con Tabai, che calcia a lato, e Furlan S., ma il giocatore si fa parare il tiro.

Nella ripresa gli ospiti fanno il possibile per alzare il baricentro e il ritmo, nonostante il caldo piuttosto evidente e la difficoltà di manovra per il terreno di gioco più ristretto. Al 14’ Venturini fa gridare i suoi al gol per una mezza rovesciata in area, ma Iodice salva sulla linea. L’atteggiamento spregiudicato richiesto ai suoi rischia però di far capitolare la squadra di Cernuta un minuto dopo: il Mladost, infatti, si invola verso l’area con un contropiede in velocità della coppia Simeone-Sangalli, ma il tiro del numero undici finisce sul palo. Complice la difesa ospite piazzata male, sono i locali a segnare al 16’: Comar serve Furlan S., che insacca con uno scavetto sull’uscita del portiere. La rete subita scuote ulteriormente l’undici di Cernuta che si riversa in avanti e riesce a pareggiare al 24’ con un bel colpo di testa di Santoro su angolo. Nel finale di tempo gli ospiti fanno il possibile per segnare ancora, ma il Mladost si arrocca in difesa e rende tutto più complicato.

La gara si decide così ai supplementari. I locali appaiono ormai con diversi elementi sulle gambe, mentre il San Giovanni punta sulla forza della disperazione. Le uniche occasioni pericolose create dagli ospiti sono però un tiro di Venturini finito fuori e una punizione di Catera, deviata in angolo da Cantamessa. Nel secondo tempo supplementare il San Giovanni mette in atto un vero e proprio assedio verso la porta avversaria con la consapevolezza di non avere ormai più niente da perdere. La rete della vittoria arriva al 5’

con un bel colpo di testa di Furlan su punizione calciata da Catera. Il finale è quindi pura accademia per il San Giovanni, che festeggia l’approdo in Promozione. E’ festa nuovamente anche per il Mladost, che approda per la prima volta nella sua storia in questa categoria.



I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro