Quotidiani locali

Vai alla pagina su Trieste Running Festival 2018

Ecco Trieste Running Festival 2018: una settimana di corsa

Si parte sabato 28 aprile, manifestazione clou domenica 6 maggio. In programma anche la SoloWomenRun e la SoloDoggyRun. Immancabile la grande festa di ragazzini scatenati in piazza Unità, la Miramar Young

TRIESTE Il Trieste Running Festival, l’evento sportivo più partecipato del Friuli Venezia Giulia, organizzato da Apd Miramar in collaborazione con 42K, prenderà il via sabato 28 aprile per concludersi domenica 6 maggio, una settimana all’insegna delle corse, che quest’anno si arricchisce con due convegni dedicati a tematiche sociali, una nuova competitiva da 7km e diverse iniziative sportive collaterali alle corse.

LE CORSE: Si comincia domenica 29 aprile con la Trieste SoloWomenRun, corsa femminile solidale, che per la prima volta approda in Porto vecchio e conferma la pink color edition con il color blast finale all’insegna della biopolvere rosa. Per le prime tre classificate della Challenge, previsti superpremi Max Mara con buoni acquisto da 200, 150 e 100 euro.

Si prosegue mercoledì 2 maggio al mattino con la Miramar Young, la corsa dei bambini in piazza Unità d’Italia, e alla sera con la Trieste SoloDoggyRun, con partenza e arrivo in piazza Unità d’Italia e un percorso tutto cittadino da 3km.

Domenica spazio alla Generali Miramar Family, l’affollata non competitiva da Miramare, la nuovissima MiramaRun Challenge, sullo stesso tracciato ma con classifica finale, e la mezza maratona Trieste 21K che per la prima volta partirà dalla piazza centrale di Aurisina. Per tutti traguardo fissato in piazza Unità d’Italia.

NUMERI: La Trieste 21K ha già superato quota 1600 iscritti, con, allo stato attuale, una crescita del 25% rispetto allo scorso anno. Grande successo anche per la Trieste SoloWomenRun, con quasi 800 donne che finora hanno aderito. Esaurite in pochi giorni le iscrizioni alla Miramar Young, con 2mila bambini che si preparano a correre. Sul fronte della Generali Miramar Family le iscrizioni al momento hanno raggiungo quota 1500.

DA TUTTO IL MONDO: La Trieste 21K si preannuncia come una mezza maratona super internazionale, con runner iscritti finora da: Stati Uniti, Taiwan, Slovenia, Slovacchia, Norvegia, Polonia, Serbia, Paesi Bassi, Israele, Giappone, Messico, Albania, Argentina, Austria, Australia, Brasile, Canada, Svizzera, Cina, Repubblica Ceca, Germania, Spagna, Finlandia, Francia Inghilterra, Croazia, Ungheria e da tutta Italia.

TESTIMONIAL: Sarà la cantante internazionale Daniela Pobega la madrina della Trieste SoloWomenRun, pronta a dare il via ufficiale alla corsa femminile solidale in Porto Vecchio. Tra i suoi tanti successi è stata nel cast dei musical “Dirty Dancing” UK, "Peter Pan", “Flashdance", e "Il Re Leone" a Madrid.Nella Generali Miramar Family, invece, in corsa ci sarà la ciclista friulana Elena Cecchini. Campionessa italiana su strada, ha partecipato anche al Giro d’Italia, ma la sua vera passione è la velocità in pista. Sarà la testimonial del tour iN’s RunAndGo, promosso da iN’s Mercato in diversi appuntamenti sportivi in tutta Italia.

COLORI T-SHIRT: Tra le curiosità più attese ogni anno dai partecipanti del Trieste Running Festival c'è il colore delle t-shirt ufficiali, sempre fornite in dotazione con l'iscrizione, che per molti è un gadget da conservare come ricordo nel corso degli anni. Quest'anno il colore della t-shirt della Trieste SoloWomenRun sarà nero, con dettagli rosa, quello della Miramar Young per i bambini e i ragazzi sarà arancione. E ancora quello scelto per il popolo della grande Generali Miramar Family è il verde, mentre i runner della Trieste 21K riceveranno la t-shirt gialla.

EVENTI COLLATERALI: sabato 5 maggio sarà la giornata dedicata agli eventi sportivi collaterali. Si comincia alle 10 nel bacino San Giusto con la Regata Senza Confini –Trofeo Ezio Ciriello, storica competizione di canottaggio, appuntamento alle 15.30 su Scala Reale, con i tuffi e le simulazioni di interventi di salvataggio a cura delle Unità Cinofile Operative UCIO. Alle 16, sulla piazza in Cavana, partenza della gara di Orienteering a cura del Gruppo Orientamento CAI XXX ottobre Asd. Il ritrovo, con le iscrizioni, è fissato alle 15. Dalle 15 alle 17.30 in piazza Unità d’Italia, si svolgeranno dimostrazioni sportive aperte al pubblico, per adulti e bambini, a cura di diverse realtà della città, con l'associazione Trieste Scherma Storica, dedicata allo studio delle arti marziali storiche europee, lo spazio per il calcio e gadget per bambini con il camp Campionissimi, gli esercizi collettivi con il Crossfit Audace Trieste, e il Tennis Club Triestino, che quest’anno compie 120 anni, che allestirà mini campi da tennis e percorsi di ginnastica per i bambini.

SAN PATRIGNANO RUNNING: “Spirito di squadra, fair play, sacrificio, dedizione, lealtà, vittoria e sconfitta, rivincita e competizione: lo sport da sempre fa parte della proposta educativa e di recupero dalla droga di San Patrignano. Ogni anno si praticano oltre 100mila ore di sport, strumento essenziale nel percorso formativo e di recupero che la comunità offre ai suoi ragazzi”. Così la comunità spiega il servizio fornito ai giovani, parte dei quali sarà presente per la prima volta alla Trieste 21K domenica 6 maggio. Il San Patrignano Running Team sarà presentato ufficialmente in piazza Unità d’Italia sabato 6 maggio alle 18, con dodici atleti presenti. “Più di 1000 dei 1300 ragazzi della comunità – spiegano ancora – praticano con regolarità discipline sportive quali calcio, basket, volley, podismo e nuoto. Oltre a queste è presente il San Patrignano Running Team, che gode della collaborazione del professore Gabriele Rosa, che prende parte a gare di corsa e maratone. Fra queste la Maratona di New York, di Londra e di Venezia, tutte all’interno di progetti di raccolta fondi per sostenere le attività della comunità”.

TRIESTE RUNNING FESTIVAL GREEN: Anche quest’anno il Trieste Running Festival è green grazie alla collaborazione con AcegasApsAmga: l’obiettivo è di ridurre il più possibile l’impatto ambientale dell’evento. E’ per questo che la manifestazione si fregerà del marchio “ZeroImpactEvent by AcegasApsAmga, che significa attenzione totale all’impatto ambientale sia per chi organizza l’evento, sia per chi partecipa.

Per questo motivo AcegasApsAmga interverrà sulla manifestazione attraverso diversi ambiti: installazione di un erogatore d’acqua di rete in città per ridurre il consumo di bottigliette di plastica, fornitura dei contenitori differenziati per tutta la durata dell’evento e potenziamento della raccolta differenziata lungo il percorso della Trieste 21K e della Generali Miramar Family Run (tra gli interventi, anche quest’anno lungo il percorso della corsa non competitiva verranno posizionati dei conta km provvisti di kit completo per la raccolta differenziata).

I CONVEGNI: Il primo è rivolto alle donne ed è in programma sabato 28 aprile (ore 9.30) all’Auditorium del Museo Revoltella. “360GradiDonna”, così come avvenuto a Cagliari lo scorso marzo. anticiperà la tappa triestina della SoloWomenRun di domenica 29 aprile. Interverranno Laura Di Pinto, presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Trieste, Federica Parri, psicologa e psicoterapeuta, presidente del Movimento Donne Trieste, Giandomenico Bagatin, consigliere dell’Ordine Psicologi Fvg, Roberta Rustia, matrimonialista e Isabella Fusiello, questore di Trieste. Nella seconda parte ci sarà la giornalista Paola Pellai, Isa Amadi, ideatrice di SoloWomenRun e la campionessa di ginnastica artistica Federica Macrì.

Chiuderanno il convegno Andrea Di Lenarda, direttore del centro cardiovascolare di Trieste, Bruna Scaggiante, presidente della LILT, e Marina Bortul, coordinatrice Brest Unit Asuits. Sabato 5 maggio invece la volta del convegno “InDipendenze”, un viaggio nell’ uso e abuso di sostanze legali e illegali. Tra i relatori della mattinata, prevista sempre all’Auditorium del Museo Revoltella con inizio alle 9.30, ci saranno Agnese Collino, ricercatrice della Fondazione Veronesi, Virgilio Albertini, responsabile dell’ufficio accoglienza della Comunità di San Patrignano, l’assessore comunale alle Politiche Sociali del Comune di Trieste, Carlo Grilli, l’ispettore Marco Degrassi della Polizia Locale, le psicologhe del dipartimento dipendenze dell’Asuits, Antonia Contino e Cinzia Celebre, il direttore generale di Asuits, Adriano Marcolongo, Serena Bossi, referente Anlad Fvg, Stefano Scaini, campione di atletica leggera, e due ricercatori della Sissa, Stefano Canali e Marcello Turconi.

I due convegni sono indirizzati anche agli studenti delle scuole, per informazioni è possibile contattare la mail: info@42k.it.

ISCRIZIONI: Per la Trieste SoloWomenRun le iscrizioni continuano, gratis per la Open non competitiva ogni giorno al negozio Max Mara, e per la competitiva online su solowomenrun.it o al negozio Wind di piazza Unità d’Italia. Per la Trieste Doggy Run le iscrizioni sono aperte al negozio Vanity Pet. Per Generali Miramar Family, Miramarun Challenge e Trieste 21K sono aperte online su triesterunningfestival.com e al negozio Wind di piazza Unità d’Italia.

CASA MIRAMAR: Sarà il punto di riferimento per nuove iscrizioni e per il ritiro dei pacchi gara di Trieste 21K, Generali Miramar Family e MiramaRun Challenge alla sala Colonne del palazzo della Regione, in piazza Unità d’Italia, con ingresso dedicato sulle Rive. Aprirà i battenti alle 16 del 3 maggio, quando sarà disponibile solo per la Generali Miramar Family, fino alle 20, poi venerdì 4 e sabato 5, sarà aperta anche per i runner della Trieste 21K dalle 10 alle 19. Giovedì 3 maggio nel pomeriggio sarà inaugurato anche il villaggio sulle Rive “Abitare Miramar”, organizzato da Flash srl fino a domenica sera.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro