Quotidiani locali

Alma: Treviglio o Agrigento le avversarie più probabili

Domani la partita esterna contro Montegranaro determinerà il piazzamento finale di Trieste e l’accoppiamento nei play-off. Ma quante variabili in quaranta minuti

TRIESTE. Un rompicapo da mal di testa assicurato. Volete provare a capire quale sarà l'avversaria di Trieste nel primo turno dei play-off? Premesso che l'Alma deve ancora scoprire il suo piazzamento (prima o seconda a seconda dell'esito della trasferta di Montegranaro e della sfida che a Mantova attende la Fortitudo) individuare settima e ottava nel girone ovest è in questo momento impresa da mago con la sfera di cristallo.

TESTA DI SERIE: tra est e ovest, l'Alma resta la favorita. Perchè, in caso di arrivo a pari punti, potrebbe far valere rispettivamente la differenza canestri positiva nello scontro contro la Consultinvest Bologna e il miglior quoziente canestri 1,1112 rispetto a Casale Monferrato 1,0725 e Scafati 1,0630.

GIRONE EST: Alma e Fortitudo a caccia del primo posto, Treviso metterà al sicuro la terza posizione in un testa coda senza storia contro la già retrocessa Orzinuovi. La lotta dal quarto al sesto posto è una questione tra Montegranaro, Udine e Verona. Se Montegranaro batte Trieste è certamente quarta, se perde con l'Alma e viene raggiunta da Udine e Verona (in casa rispettivamente contro Imola e Roseto) finisce quinta con i friulani quarti e gli scaligeri sesti. In caso di Montegranaro quarta a quota 38 e Udine e Verona a pari punti a 36, Udine quinta e Verona sesta in virtù del 2-0 nello scontro diretto a favore della Gsa. Ferrara, in questo momento settima a quota 32, va a Piacenza per blindare la sua posizione mentre alle sue spalle Jesi e Ravenna si giocano l'ultimo posto utile per accedere alla griglia play-off in uno scontro diretto decisivo. Chi vince è comunque ottavo perchè entrambe sono sotto 2-0 nello scontro diretto con Ferrara.

GIRONE OVEST: Casale, prima a 42 punti, affronta la trasferta di Scafati con relativa tranquillità. Visto il 95-74 dell'andata può permettersi una sconfitta fino a venti punti di scarto e mantenere comunque il primato nel girone. Per il terzo posto Biella in vantaggio rispetto a Tortona e Legnano, indietro di due punti. La formazione piemontese centra l'obiettivo se batte Treviglio, in caso contrario deve attendere l'esito delle sfide di Tortona (impegnata a Siena) e di Legnano che ospita Rieti. Trapani, sesta a quota 30, gioca a Cagliari contro un'avversaria già fuori dalla lotta play-off e dunque con concrete possibilità di mantenere la posizione. Dietro i siciliani è pura bagarre. Agrigento, Treviglio e Rieti a 28 punti, Latina, Siena e Cagliari a 26. A quaranta minuti dalla fine della regular season la classifica dice Agrigento settima e Treviglio ottava ma l'ultima giornata apre le porte a una moltitudine di scenari che potrebbero confermare o ribaltare i verdetti finora acquisiti. La riflessione finale

è che, a oggi, una Trieste prima in classifica potrebbe ritrovarsi nei primi due turni con un cammino uguale a quello della passata stagione. Le proiezioni, infatti, paventano un possibile incrocio con Treviglio negli ottavi e Tortona nei quarti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori