Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pallanuoto Trieste
Trieste, inizia con una vittoria l'era Brazzatti
PALLANUOTO

Trieste, inizia con una vittoria l'era Brazzatti

Sconfitto il Bogliasco 8-7 alla Bianchi

TRIESTE. La Pallanuoto Trieste è viva. Il segnale più confortante che si potesse mai sperare è arrivato ieri pomeriggio davanti al pubblico amico della “Bianchi”. Dopo sei sconfitte consecutive, gli alabardati sono tornati alla vittoria, la quarta di questa A1. Vittima del neotecnico Andrea Brazzatti è il Bogliasco, in lotta per evitare la retrocessione.
Purtroppo in classifica la situazione degli alabardati non cambia di molto. A 5 turni dalla fine della stagione regolare Trieste è indietro di 11 punti dalla possibile salvezza: tenendo conto che nel calendario di Giorgi e soci ci sono ancora Pro Recco e Sport Management c'è poco da sperare. La vittoria contro i liguri ha però una importanza essenziale. Ci voleva la classica iniezione di fiducia per affrontare un finale di stagione in cui ci si giocherà la permanenza in A1. Il cambio di tecnico ha dunque dato i suoi frutti? Troppo presto per dirlo. Sicuramente la Pallanuoto Trieste in acqua ieri non aveva nulla a che fare con quella battuta in serie da Catania, Ortigia, Cc Napoli, Posillipo e Florentia (a parte la partita col Brescia in cui, vista la differenza tecnica, il risultato era segnato). Ieri la squadra è apparsa non solo piena di voglia di fare, ma finalmente concreta. Il 5 su 7 nelle superiorità numeriche ne è una conferma. Nei primi due minuti gli ospiti si portano sullo 0-2 con Di Civesio e Brambilla, in superiorità numerica. Trieste replica accorciando con Spadoni e pareggiando con il rigore di Gogov. A 5’40” Lanzoni riporta in avanti il Bogliasco, ma 20” dopo Petronio sigla il 3-3. A 19” dalla sirena Di Civesio chiude la prima frazione sul 3-4. Il secondo tempo vede gli alabardati più solidi. In difesa Oliva fa gli straordinari, mentre in attacco Gogov dopo 73” pareggia e grazie a Vico, con l'uomo in più, Trieste trova il primo vantaggio sul 5-4. Al cambio di campo Mezzarobba dopo 2' proietta i padroni di casa sul +2. Lanzoni, in superiorità numerica accorcia, ma 48” dalla fine il giovane Amel Turkovic firma

il 7-5, la rete che dà la fiducia di Brazzatti di poter compiere l'impresa. Negli ultimi 8’ Trieste soffre. Dopo 2’10” Guidaldi manda il Bogliasco sul -1. Ci pensa a 3’20” Petronio a rimandare sul +2 i triestini. A 23” dalla sirena l'ex Di Somma riaccende le speranze liguri ma è troppo tardi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro