Quotidiani locali

Pallamano  

La Principe non smette di stupire

Il tecnico della squadra che ha battuto anche Bressanone: «Abbiamo regalato ai nostri tifosi una partita spettacolare. Ai miei giocatori non posso chiedere di più. Ora restiamo concentrati»

TRIESTE. Bella, solida e vincente: Principe leader della poule promozione dopo la quarta giornata. La sfida di sabato scorso contro Bressanone ha confermato l'imbattibilità della formazione guidata da Giorgio Oveglia, tre vittorie e un pareggio che regalano ai biancorossi il vertice solitario della classifica. Successo nel derby d'Italia che è stato un vero e proprio spot per la pallamano.

Bel gioco, partita maschia come nel dna di questo sport davanti a una cornice di pubblico numerosa e corretta che ha esaltato la prestazione di capitan Visintin e compagni. «Siamo soddisfatti - il giudizio del tecnico Oveglia - consapevoli di aver regalato ai nostri tifosi una bella partita. Un totale di 68 gol sono di per sè sinonimo di spettacolo, il valore aggiunto è stata una buona prestazione difensiva da parte di entrambe le squadre cosa che testimonia la qualità degli attacchi messi in campo».

Aspetto positivo la gestione degli attacchi a difesa schierata, da sempre un tallone d'Achille per una Principe che invece, anche da questo punto di vista, sembra essere cresciuta. Ma c'è, invece, qualcosa da migliorare? «Devo essere sincero- sottolinea Oveglia - Non avrei il coraggio e non mi permetterei di chiedere qualcosa in più a questi ragazzi. Che stanno mettendo cuore, anima e cervello in ogni partita e stanno disputando una stagione fantastica».

L'obiettivo, adesso, è mantenere la stessa determinazione e la stessa lucidità anche nelle prossime partite. L'obiettivo, uno dei primi tre posti che qualificano di diritto al girone unico della prossima stagione è davvero a portata di mano. Difficile fare tabelle ma i quattro punti di vantaggio rispetto all'attuale quarto posto occupato dal Padova (tre punti e tre pareggi tutti per 22-22, un record) sono un bottino importante. «Il mio compito adesso è cercare di tenere la squadra sulla corda - conclude il tecnico della Principe - nella consapevolezza che già sabato prossimo troveremo sulla nostra strada un'avversaria decisa a vendere cara la pelle. Non sarà facile a Fondi, lo sappiamo ma certo se dovessimo riuscire a fare risultato metteremmo un mattoncino importante nella rincorsa al nostro obiettivo stagionale».

Risultati della quinta giornata: Principe Trieste-Bressanone 36-32, Padova-Fondi 22-22, Metelli Cologne- Teamnetwork Albatro Siracusa

24-21.

Classifica: Principe Trieste 7, Bressanone 6, Metelli Cologne 5, Arcobaleno Oriago Padova 3, Team Network Siracusa 2, Fondi 1.

Prossimo turno: Fondi- Principe Trieste, Bressanone-Metelli Cologne, Teamnetwork Albatro Siracusa- Arcobaleno Oriago Padova.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik