Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pallanuoto Trieste
Trieste, ultima chiamata per evitare i play-out
pallanuoto 

Trieste, ultima chiamata per evitare i play-out

La squadra continua a perdere e a precipitare in classifica. Sabato alla Bianchi arriva il Posillipo: il team di Krstovic è obbligato a vincere

TRIESTE . Due sconfitte nell’arco di quattro giorni, come il pronostico lasciava presagire.

Dopo il ko casalingo incassato nel turno infrasettimanale con l’Ortigia Siracusa (5-8), nella quarta giornata di ritorno del campionato di serie A1 maschile la Pallanuoto Trieste è stata battuta – questa volta in trasferta – dalla Canottieri Napoli - per 11-7. Ci sarà ancora Napoli nel destino della squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping.

Sabato 17 marzo alla “Bruno Bianchi” arriverà il Posillipo (si gioca alle 15) in una partita che rappresenta virtualmente l’ultimo treno da prendere dagli alabardati per sperare di agganciare la salvezza diretta.

Ma, prima di pensare ai gialloverdi, torniamo sulla prestazione offerta dalla Pallanuoto Trieste con la Canottieri.

«Ci abbiamo provato comunque – spiega l’allenatore belgradese Miroslav Krstovic – ma la differenza di punti che c’è in classifica si è vista anche in vasca. Un aspetto positivo c’è stato, non abbiamo mai smesso di giocare anche quando siamo andati sotto di 6 gol. L'aspetto negativo è che potevamo sfruttare meglio le occasioni costruite nel primo periodo del match».

Archiviato lo stop con la quinta forza del campionato, la Pallanuoto Trieste deve ritrovare serenità in vista di un match che questa volta, oltre ad essere abbordabile, sarà davvero fondamentale visto che in classifica il Posillipo precede gli alabardati di 4 punti. All’andata alla “Scandone” finì 9-9, con i triestini che sprecate un paio di occasioni per il ko si fecero agguantare sul pari proprio a 1’ dalla fine.

Graduatoria alla mano, è una sfida da non sbagliare. La zona salvezza diretta si sta infatti allontanando sempre di più. Il Catania ha firmato il colpo con il Savona, battuto in Sicilia per 10-9, salendo a quota 21 punti. Adesso al nono posto, quindi in salvo, c’è la Florentia, che ha 9 punti più di Trieste e lo scontro diretto a favore.

Intanto ha mosso la classifica anche il Torino 81, che ha battuto a fatica il fanalino di coda Acquachiara, a questo punto condannata alla retrocessione diretta. Stop per il Bogliasco, battuto nettamente (13-8) da un’Ortigia Siracusa proiettata al quarto posto dietro soltanto alle

tre “big”.

Nemmeno il Posillipo ha fatto punti, ma i napoletani hanno messo in seria difficoltà l’An Brescia, che si è imposto alla “Scandone” per 4-7. A conferma di quanto difficile sarà la sfida che attende la Pallanuoto Trieste sabato.

Riccardo Tosques

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro