Quotidiani locali

Anche l’ombra di un gol fantasma tra Isonzo e Chiarbola

SAN PIER D’ISONZO. Finisce senza reti tra Isonzo e Chiarbola, ma chi ha assistito alla sfida dagli spalti non si è certamente annoiato grazie all’atteggiamento propositivo tenuto da entrambe le...

SAN PIER D’ISONZO. Finisce senza reti tra Isonzo e Chiarbola, ma chi ha assistito alla sfida dagli spalti non si è certamente annoiato grazie all’atteggiamento propositivo tenuto da entrambe le squadre nel corso dei novanta minuti.

Nella prima frazione di gara il gioco si sviluppa però per gran parte del tempo a centrocampo con i due reparti che si distinguono per una forte aggressività e determinazione. Alla mezz’ora sono però gli ospiti ad avere una ghiotta occasione per sbloccare il risultato con Cramersteter, autore di un tiro dalla lunga distanza finito però sopra la traversa. I padroni di casa non stanno però a guardare e provano ad approfittare delle doti di elevazione di Colautti, che svetta di testa al 35’ su calcio d’angolo, ma Bonin riesce a parare con un buon intervento.

Nella ripresa sono soprattutto gli uomini di Bandini a mantenere il possesso della palla, anche se per le azioni più nitide si deve attendere la parte finale della gara. Al 35’ Bragagnolo si invola sulla fascia e salta due difensori, entra in area e calcia a colpo sicuro, ma l’estremo difensore ospite non si fa trovare impreparato. Il Chiarbola prova a rispondere al 37’ con Gileno, che calcia da fuori area con una leggera deviazione di un avversario, ma non riesce

a centrare la porta. L’Isonzo non demorde e recrimina al 40’ con una punizione laterale calciata da Bragagnolo su cui Colautti interviene di testa, ma il suo tentativo viene parato: i locali chiedono il gol sostenendo che il pallone abbia varcato la linea, ma l’arbitro non concede.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro