Quotidiani locali

Il Genoa ridimensiona l’Inter

Nerazzurri sotto nel finale del primo tempo per un’autorete di Ranocchia. Pandev sigla il 2-0

GENOVA. Il Genoa fa ripiombare l’Inter nella crisi. I nerazzurri cadono a Marassi nel’anticipo (2-0) e falliscono il controsorpasso sulla Roma vittoriosa nel pomeriggio ad Udine. Un’autorete, sfortunatissima, di Ranocchia e la rete dell’ex Pandev condanna la squadra di Spalletti che non riesce a dare continuità alla vittoria sul Bologna. Una brutta battuta d’arresto in chiave Champions. In caso di successo della Lazio sul Verona, l’Inter rischia di scendere al quinto posto.

Privo di Icardi e Perisic, e in difesa di Miranda, il tecnico dell’Inter Spalletti punta ancora su Karamoh nell’undici titolare a breve in campo contro il Genoa e schierato con il consueto 4-2-3-1. Il francese forma, con Candreva e Borja Valero, il tridente di supporto all’unica punta Eder. In difesa Ranocchia al fianco di Skriniar. Parte dalla panchina Rafinha. 3-5-1-1 per Ballardini che si affida all’unica punta Galabinov, Pandev trequartista. Inizio aggressivo da parte del Grifone, che pressa alto i nerazzurri che faticano a prendere le misure Dopo pochi minuti c’è subito lavoro per Handanovic, chiamato alla respinta sul diagonale di Pandev da posizione defilata. Poco dopo pericolosissimi i rossoblù ancora con il macedone, che lascia partire un lancio per Hiljemark sul quale Handanovic sbaglia l’uscita: ma per sua fortuna la palla tocca la traversa. Il primo squillo dell’Inter è di Karamoh, che da ottima posizione non si coordina bene sul bel traversone di Candreva. Tocca poi a Perin scaldare i guantoni con un grande intervento sulla botta di Candreva dal limite. Prima dell’intervallo il Genoa riesce a sbloccarla fortunosamente: Skriniar prova a spazzare il cross di Zukanovic, la sfera però carambola su Ranocchia e si infila in rete (44’). Nella ripresa non arriva la riscossa dei nerazzurri. Anzi, è il Genoa a chiudere i conti andando a segno con un diagonale dell’ex Pandev che sfrutta il tentativo di Laxalt sugli sviluppi

di un corner corner (59’). La formazione di Spalletti prova ad alzare il baricentro a caccia del gol che riapra la contesa, ma la difesa di casa tiene bene. Nemmeno gli ingressi di Rafinha, Pinamonti e Brozovic riescono a dare la scossa. Eder ci prova ma Rossettini salva sulla linea.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro