Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Niente da fare a Bologna: l'Alma lotta ma va ko CRONACA TWITTER - FOTO

Il biancorosso Fernandez sul parquet bolognese (foto Tim Rogers)

Finale infuocato, con i biancorossi addirittura in vantaggio sul 64-62. Poi la freddezza dei felsinei fa la differenza: finisce 71-65. Trieste ancora prima ma solo per la differenza canestri

BOLOGNA Niente da fare per l'Alma Trieste, battuta 71-65 dalla Fortitudo Bologna sul parquet tabù del PalaDozza. Dopo aver subito per larghi tratti del primo tempo la squadra di Dalmasson si è messa nella condizione di giocarsi in volata il colpaccio, scoprendo che - se Trieste ha qualche problema specie in trasferta dove siamo alla quinta sconfitta di fila - non è che la Fortitudo in casa sia una macchina da guerra. o, almeno, non per 40 minuti.

Alma Trieste, il PalaDozza rimane tabù

La differenza è che nel rush finale, su ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BOLOGNA Niente da fare per l'Alma Trieste, battuta 71-65 dalla Fortitudo Bologna sul parquet tabù del PalaDozza. Dopo aver subito per larghi tratti del primo tempo la squadra di Dalmasson si è messa nella condizione di giocarsi in volata il colpaccio, scoprendo che - se Trieste ha qualche problema specie in trasferta dove siamo alla quinta sconfitta di fila - non è che la Fortitudo in casa sia una macchina da guerra. o, almeno, non per 40 minuti.

Alma Trieste, il PalaDozza rimane tabù

La differenza è che nel rush finale, subito dopo che i biancorossi erano addirittura riusciti a coronare la rimonta passando in vantaggio 62-64, - Bologna ha avuto la lucidità per attaccare con un certo raziocinio e gli uomini di personalità per decidere il confronto, segnatamente Mancinelli e soprattutto Cinciarini. Trieste ha provato a metterci il cuore non basta in confronti di questo livello.

In classifica l’Alma - a Bologna orfana di Teo Da Ros - viene raggiunta ma rimane formalmente prima grazie al +25 dell’andata. Però in proiezione play-off serve di più. Molto di più. In doppia cifra i due americani, Green e Bowers, ma non è bastato.

E domenica al PalaRubini Alma Arena arriva Ravenna: un'altra prova-verità.

QUI SOTTO LA CRONACA TWITTER DEL MATCH