Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

In B2 donne punti salvezza per l’Abf Monfalcone

MONFALCONE. Importante vittoria per l’Abf Monfalcone nella sesta giornata di ritorno del campionato di serie B femminile. Le cantierine hanno battuto in trasferta il Montecchio Maggiore per 58-73 (14-...

MONFALCONE. Importante vittoria per l’Abf Monfalcone nella sesta giornata di ritorno del campionato di serie B femminile. Le cantierine hanno battuto in trasferta il Montecchio Maggiore per 58-73 (14-19, 28-34; 37-58), confermando i progressi già espressi la settimana prima con Muggia e conquistando due fondamentali punti in chiave salvezza. Una gara impeccabile da parte delle monfalconesi, rimaste sempre avanti nel punteggio e capaci di amministrare bene il vantaggio aumentandolo sempre di più. Mai in trasferta erano riuscite a segnare così tanti punti e questo è un ulteriore segnale di crescita da parte di tutto il gruppo: oltre alle punte Furlan e Rosati, autrici rispettivamente di 22 e 16 punti, a Montecchio si è particolarmente distinta anche Bric, che ha contribuito al successo finale con ben 18 punti. «Bric – ha commentato il tecnico Michele Poletto – ha saputo sfruttare bene gli spazi aperti dalla presenza della Furlan, ma la stessa Giulia ha tratto beneficio dalla gara della compagna dimostrando di poter essere complementari. Comunque questa è stata una vittoria di squadra, nella quale tutte le ragazze sono state indispensabili per il successo: penso alla Zentilin con la difesa, ma anche ai minuti di qualità della Cossaro, allo sforzo della Pesetti che ha dovuto giocare tutta la gara a causa dell’assenza della Quargnal, e alla Toniutti che si è battuta come una leonessa». Un successo che fa bene alla classifica ma anche allo spirito e che aiuterà la squadra ad affrontare le prossime partite con più fiducia nelle proprie capacità: «E’ stata una vittoria meritata e ben augurante – ha concluso il coach – perché abbiamo condotto sempre con autorità e sinceramente non mi aspettavo di chiudere con un punteggio così alto».

Alessandra Antoni