Quotidiani locali

La nuova scommessa dei Sentinels

Football americano, la squadra isontina passa quest’anno dal gioco a 9 a quello a 11

GORIZIA. Per tutto il mondo del football americano è stato il weekend più atteso dell'anno, con il Superbowl vinto dai Philadelphia Eagles sui New England Patriots del mito vivente Tom Brady.

Per il piccolo grande pianeta isontino dei Sentinels, poi, è stato anche il fine settimana dell'amichevole vinta a Ravenna contro i Chiefs per 20-18 grazie a due touchdown del running back Paulo Brenko e a uno di Mattia Mattiussi. Un ottimo viatico in vista dell'avvio del campionato il prossimo 24 febbraio a Padova contro i Saints. Abbiamo così sentito il tecnico dei gialloverdi campioni italiani di football americano a 9, che da quest'anno passeranno a quello a 11.

Coach Michele De Grassi, come mai questo salto dal football a 9 a quello a 11?

Ci abbiamo ragionato a lungo. Alla fine abbiamo deciso che era un'occasione da cogliere al volo: potevamo rinunciare come avevano fatto lo scorso anno gli Sharks Palermo, che dopo aver vinto il titolo hanno preferito rimanere nella dimensione a 9. Ma noi abbiamo voluto tentare di fare un passo in avanti: ci confronteremo contro squadre che hanno dei budget e un'esperienza nettamente superiori a quelli che possiamo avere noi. Sarà un anno di apprendistato: l'obiettivo non è certamente vincere il titolo, ma addentrarci con umiltà in questa nuova realtà, e crescere pian piano. L'obiettivo è quello di creare nel tempo una franchigia riconosciuta e forte nel nostro territorio: insomma, un punto di riferimento chiaro e definito per il nostro sport nel Triveneto.

Quali saranno le differenze tecniche rispetto alla vecchia dimensione a 9?

Ci saranno due giocatori in più nelle linee d'attacco e di difesa. Questo significa che bisognerà velocizzare maggiormente il gioco, essere più fluidi. E occhio al fatto che ci sarà maggiore occupazione di spazi in campo.

Chi saranno le vostre avversarie nella regular season?

Il girone è difficilissimo: quattro squadre su

cinque lo scorso anno hanno giocato i play-off. A parte il nostro primo avversario, Padova, le altre sono vere e proprie corazzate della categoria: i Mastini Verona, principali candidati al titolo nazionale, i Cavaliers di Castelfranco Veneto, i Vipers Modena e i Blue Storms Gorla.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon