Quotidiani locali

Goriziana, che colpo. E adesso sogna

Basket serie C Silver, schiantata la capolista. Dinamo vincente, e stasera ha il recupero

GORIZIA. C’è anche la Goriziana per la promozione in C Gold. Dopo aver schiantato la capolista Ubc Latte Carso Udine con un +18 (88-70 il finale) che non ammette repliche, la squadra di coach Glessi non può più nascondersi, ammesso che lo abbia mai fatto: qualità, peso ed esperienza non sono inferiori alle altre contendenti più titolate, e questa può davvero diventare una stagione da sogno per Grimaldi e compagni.

La lunghezza della panchina ha fatto la differenza con i friulani: dopo un avvio difficile (-14), Glessi ha inserito Petrovcic e il rientrante Giacomo Rosso (3/3 dai 6,75) e la partita è cambiata. A tutto il resto ci ha pensato un Grimaldi (34 punti) incontenibile. Per giunta, all’Usg mancava un certo Di Giovanni, che con i 21 punti contro la Servolana una settimana prima era stato determinante ai fini del risultato. «Non conta solo vincere, conta anche come lo fai, e noi in due partite abbiamo dato 50 punti a Ubc e Servolana – osserva patron Roberto Rosso – in classifica sono sempre 4 punti ma crescono le prospettive e la fiducia. In questo momento funziona tutto, l’attacco produce tantissimi punti e la difesa è impenetrabile. Ora abbiamo un calendario più agevole all’orizzonte e l’obiettivo è quello di salire ulteriormente in classifica».

La splendida giornata del basket goriziano è stata completata dal successo della Ermetris Dinamo sul campo del Bor Trieste, rivale diretta nella corsa play-off. Un Bor che non perdeva da sei incontri e questo basta a sottolineare l'importanza del successo di Nanut e compagni, che con il 77-74 finale hanno anche conquistato il 2-0 negli scontri diretti. «Vincere quando tiri con il 5/27 da 3 punti e fai il 50% dalla lunetta è ancora più significativo – spiega il viceallenatore Mantesso –: veramente una grande prova dei miei, anche per le condizioni non ottimali di diversi giocatori». Uno di questi, però, il sempreverde Roberto Bullara, ha segnato il canestro decisivo negli ultimi secondi. Miglior prestazione di Bonamico da quando è rientrato in squadra dopo l’operazione al ginocchio, ma proprio Bonamico sarà assente (stiramento) nel recupero di stasera al PalaBrumatti alle 21 contro la Dgm Campoformido, partita da sfruttare per allontanare la minaccia di un Cordenons in grande spolvero e tornato prepotentemente in corsa per uno degli 8 posti play-off utili.

Corsa che non riguarda più l’Alimentaria Romans, battuta in casa con il minimo scarto (77-76) da un Don Bosco Trieste tornato così alla vittoria dopo 11 stop consecutivi. L’Asar viaggia verso i play-out. «In queste occasioni non si può far altro che guardare ai lati positivi – commenta il ds Visintin – il gioco che sta migliorando e le prestazioni sempre più convincenti dei nostri giovani. Il grande problema

è che continuiamo ad essere bersagliati dagli infortuni (stop all’orizzonte per Maran e Driutti, ndr) e quindi non riusciamo a lavorare bene in settimana. Siamo in difficoltà, l’unica cosa che possiamo fare è compattarci sempre di più come gruppo».

Michele Neri

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon