Quotidiani locali

Lo Zaule non fa sconti all’Ism Gradisca

Due reti del capitano Mormile regalano tre punti d’oro alla compagine di Petagna

MUGGIA. Con pieno merito, lo Zaule mette in cassaforte tre punti d'oro contro Gradisca, accreditata alla vigilia di notevoli ambizioni come inseguitrice della capolista Pro Gorizia che, tuttavia, sul campo non ha saputo confermare. Bene invece i viola di Euro Petagna che, superato l'inizio poco fluido per la partenza decisa degli ospiti, hanno registrato la difesa ed agito molto bene nelle ripartenze, finendo per comandare la gara con buona autorità per girare verso la metà più tranquilla della classifica. Gara sempre a buona velocità, ci rimette, ma accettabilmente, la precisione e non mancano alcune belle giocate, guidate dallo splendido gol di Raffaele Mormile che ha chiuso la contesa. Gradisca incendia subito il confronto con un tiro di Sirach fuori dal limite, un insidioso diagonale di Sangiovanni ed un sinistro di Quattrone parato da Aiello, ma il fuoco si affievolisce presto, tanto che i due mister si fanno sonoramente sentire: Petagna per richiamare a maggior precisione i suoi, Zoratti per invitarli, molto energicamente, a svegliarsi. Un bel colpo di testa di Sangiovanni esce alto di poco e rianima la contesa, vivacizzata anche da una rete di Lionetti, annullata per fuorigioco ed una girata di testa di Mormile parata da Bon che prelude al gol. Lionetti addomestica per Chen che punta deciso la porta e mette palla in piena area piccola per l'accorrente Mormile che non sbaglia. Prima del riposo, l'arbitro grazia Fernandez Rojas e capitan Mormile per un fronte contro fronte fin troppo deciso. Nella ripresa i gradiscani devono cambiar ritrmo: occasione per Suligoj, poi Sangiovanni da lontano, ma quando riparte, lo Zaule è pericolosissimo: Cinque per Cepach, dentro per Lionetti, tiro appena fuori; Sirach prova la girata al volo che finisce oltre il palo ma sembra fatta per il.raddoppio viola, quando Chen imposta per Lionetti che

lancia nel vuoto Zacchigna: diagonale oltre il palo lontano. La musica non cambia tra attacchi e contrattacchi ma ci pensa Mormile a chiudere. Punizione da centrocampo, controllo di petto e sinistro imprendibile che s'infila sotto il sette lontano.

Guerrino Bernardis

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori