Quotidiani locali

In Silver a picco Bor e Servolana

Colpaccio in trasferta del redivivo Don Bosco sul Romans, sorridono le goriziane

TRIESTE. Colpo di coda del Don Bosco, a picco Bor Radenska e Servolana, crolla il San Daniele e sale la Goriziana. Quarta giornata del girone di ritorno del campionato regionale di serie C Silver di basket e note amare per due delle tre triestine in lizza, Bor e Servolana, accomunate nel fallire il fatidico salto di qualità per rinsaldare classifica e ambizioni.

Un tema che tocca da vicino soprattutto il Bor Radenska, piegato in casa dalla Ermetris Dinamo Gorizia per 74-77 (22-16, 35-36, 48-53), sconfitta che annulla la serie positiva dei triestini (fermati dopo sei vittorie di fila) e ora agganciati a quota 18 dagli stessi goriziani, la banda di veterani che più di ogni altra squadra respira la missione di “mina vagante” della stagione (Moruzzi 20, Nanut 21).

«Ci siamo lasciati condizionare dal loro ritmo e non abbiamo mai espresso il gioco fatto vedere nelle ultime settimane - ha ammesso il ds del Bor, Krizman - senza contare l’abuso che abbiamo fatto nel tiro da 3, con solo 7 su 27. Forse siamo stati troppo rispettosi della loro esperienza - prova a stoccare Krizman - e probabilmente anche gli arbitri hanno pensato così, alla luce dei loro 42 liberi contro i nostri 17...».

Cadono le prime della classe. San Daniele le busca a Cordenons per 72-58 mentre la Goriziana frena la Ubc per 88-70, un successo che proietta ora Laezza e soci al quinto posto della Silver. Servolana ancora ko, cadendo in casa del Latisana per 70-68. Sono due le sconfitte consecutive patite dal clan servolano, un quadro che tuttavia non crea allarmismi di sorta allo stesso allenatore Bartoli. «Una partita bella ma decisa da episodi - ha premesso il tecnico -, abbiamo sfruttato male i liberi e non siamo riusciti a tirare nell’ultima azione. Oltre a questo - ha aggiunto Bartoli - siamo stati sempre troppo leggeri sui loro scarichi esterni».

Il Don Bosco riassapora quindi il cioccolatino della vittoria, non accadeva da tempo (circa tre mesi) e per l’occasione si consuma di un punto, in trasferta e al cospetto di una concorrente diretta per la salvezza come Romans, fiaccata per 76-77 (20-18, 43-46, 57-57) con un canestro di Carlin (22) a 10" dalla sirena. In luce tra i salesiani anche Pecchi (15) e Balbi (22) ma soprattutto il

respiro corale invocato dal tecnico Gilleri per riverniciare l’intera tormentata stagione. Il quadro della C Silver ospita infine il successo della Vis Spilimbergo a Fagagna per 80-87 e quello della Dfm contro il Feletto per 57-69.

(fr.ca.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon