Quotidiani locali

Basket femminile, prima tripletta del 2018

L’Interclub ridimensiona Riva del Garda, la Sgt batte Treviso e la Milic trascina l’Oma contro Casarsa

TRIESTE. Prima tripletta di vittorie del 2018 per le formazioni triestine, che sfruttano due partite interne e una trasferta non proibitiva. L’Interclub Borgo di Porto San Rocco non si fa incantare dalle 6 vittorie di fila di Riva del Garda, ricondotta ad Aquilinia al ruolo di 16.ma vittima consecutiva della capolista. Termina 73-52 (23-15, 40-21, 55-29) per le muggesane, molto più seducenti in avvio in attacco che in difesa. L’infortunio alla pivot Mezgec nel secondo quarto porta coach Mura a impiegare un quintetto piccolo che ben si comporta, tanto da fissare il +19 a metà gara. Riva non si scuote nel prosieguo, ed è anzi l’Interclub a confermare qualità e coralità di intenti, rendendo facile una gara che presentava insidie alla vigilia. Interclub: Cumbat 16, Ianezic 13, Vida 4, Silli 6, Battistel 2, Mervich 9, Bianchini 3, Dimitrijevic, Fumis 2, Miccoli 15, Robba 3, Mezgec.

La Sgt Omnia Costruzioni si aggiudica un importante scontro salvezza con Treviso, battuta 60-40 (17-11, 30-22, 51-26). Le trevigiane pressano fin da subito e gli arbitri lasciano correre, per poi cambiare metro ma la Sgt è in ogni caso centrata sul match, detta i ritmi e aumenta il margine. Quando Castellan si procura un taglio e lascia il campo scocca l’ora di Vesnaver, che sfrutta l’occasione segnando gran parte dei suoi 12 punti nel terzo quarto. Nel frattempo coach Longhin passa alla zona in difesa e Treviso arretra fino a -25 prima del quarto finale. Sgt: Zacchigna 13, Zagni, Valeri 3, Vesnaver 12, Puzzer 4, Rosin 4, Città 9, Riccio, Nardella 13, Tonsa, Castellan 2, Gelleti ne.

Milic trascina con 35 punti (8/9 nelle triple) l’Oma Emt a Casarsa: 54-71 (9-19, 21-45, 36-60). Le motivazioni delle gialloblù a riprendere la loro corsa trovano immediato conforto nell’alta percentuale al tiro da tre e nella difesa (ottima Sacchi su Furlan). Nel secondo quarto la partita è già in cassaforte per la squadra di Jogan: Milic sale a quota 22, fa il suo esordio l’ultimo innesto Cattaruzza e Chiara Manin segue bene in regia le orme della sorella assente. Dopo il riposo il +24 resta immutato, per poi scemare sullo scatto d’orgoglio (12-3) di Casarsa: un riavvicinamento arginato da Policastro, già protagonista in difesa. Emt: Milic 35, Castelletto 3, Tence 2, Abrami 5, Samez 6, Sacchi 6, A. Policastro 7, C. Manin 5, Tiberio 2, Cattaruzza. Vince anche l’Abf Monfalcone: 58-73 (14-19, 28-34, 37-58) a Montecchio. Sempre in vantaggio nella gara,

la squadra di Poletto trova nella classe 2001 Bric (18 punti) un valido aiuto realizzativo a Furlan e Rosati. Ma ciascun’altra atleta riveste un ruolo importante: specie in difesa, e nel domare la bagarre finale con Montecchio a tentare la rimonta.

Marco Federici

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon