Quotidiani locali

Bocchini all’Interclub: «La serie A2 in due anni»

Presentato l’esperto nuovo general manager. Il presidente Salviato: «Più professionalità al club» 

MUGGIA . Lo staff societario dell’Interclub Muggia, da poco griffata Borgo di Porto San Rocco, accoglie al suo interno una figura di spicco nel panorama cestistico non solo locale, ma anche nazionale. Dario Bocchini è il nuovo General Manager del sodalizio rivierasco che, oltre alla punta di diamante nel settore femminile con la capolista della serie B, vanta una squadra maschile in serie D e un florido vivaio. A creare la prima occasione di contatto con Bocchini è stato il dirigente Renato Tonut, che ha invitato il neo general manager a una chiacchierata con i vertici societari. «In un quarto d’ora abbiamo trovato l’intesa – spiega Bocchini – e sono stato allettato e convinto anche per aver sentito pronunciare la parola progetto. Per me si tratta di un’esperienza nuova in riferimento al femminile, ma molto interessante. Mi è stato chiesto di dare un’impronta professionale a una società comunque già ben strutturata e ambiziosa, e io cercherò di lavorare in sinergia sia con gli altri dirigenti, dando loro all’occorrenza dei consigli, e anche con lo staff tecnico capeggiato da una persona valida come Andrea Mura». Sugli obiettivi e le aspettative, specie per la squadra di B femminile, l’ex dirigente della Pallacanestro Trieste non si nasconde pur senza eccessivi proclami: «Assieme al presidente Salviato l’ambizione rimane quella di centrare la promozione in A2 entro due anni, ma se sarà possibile farlo subito, perché no. Anche l’acquisto di Anna Vida va in questa direzione: si è presentata l’occasione e la società ha fatto questo innesto, mirato. L’importante, per la squadra, è continuare a lavorare serenamente e, in questo modo, le cose potrebbero anche venire da sé». L’arrivo e l’esperienza di Bocchini (utile all’Interclub anche in sede di aiuto al reperimento di ulteriori sponsor) è stato salutato con entusiasmo dal presidente neroazzurro Marco Salviato: «Con l’approdo di Dario aggiungiamo un importante tassello a un team esperto, composto da Nevio Giuliani, Fabio Zgur e Marco Manuelli. Intendiamo proseguire il nostro percorso di crescita, che vede come obiettivo primario l’ampliamento del settore giovanile. A questo proposito continuo a rivolgere un sentito ringraziamento alle famiglie degli atleti». Di processo di crescita ha parlato anche il responsabile marketing e comunicazione Marco Pacini: «Siamo sempre disposti a imparare per crescere, e qui ci sono le basi per poter essere professionali rimanendo nel contempo nel sano dilettantismo.

La base di una società è fondata da fattori importanti come il marketing e la comunicazione. In tal senso stiamo lavorando in modo mirato per creare iniziative nei confronti degli sponsor che, apprezzando il nostro operato, iniziano ad avvicinarsi».

Marco Federici

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori