Quotidiani locali

B donne, l’Interclub espugna anche Monfalcone

Perdono quasi onorevolmente l’Oma Emt che cede al Bolzano e la Sgt Omnia contro il fanalino Mirano

TRIESTE. La quinta giornata di ritorno premia, tra le squadre triestine, solo la capolista Interclub Borgo di Porto San Rocco Muggia. Perdono con più o meno onore l’Oma Emt e la Sgt Omnia Costruzioni. L’Interclub sbanca 58-73 (11-20, 31-37, 41-63) Monfalcone, dove parte in gran sintonia col canestro e merita in avvio di secondo quarto un gap a due cifre, limato tra l’intervallo e la ripresa del gioco dall’Abf, fino al 33-37. D’ora in avanti si registrano sui due fronti, due strappi: quello di Ianezic e socie è decisivo, e decreta l’incolmabile 35-59. Lodevole (anche per coach Poletto) è comunque la rimonta cantierina fino al 53-63 a 5’ dal termine, grazie a una Rosati ispirata al pari di Furlan. Il coach ha tratto poco però dal bottino delle altre, mentre il suo collega Mura ha avuto una maggior distribuzione di punti, in una gara giudicata buona nel complesso. Abf: Toniutti 2, Lavaroni, Furlan 23, Rorato, Pesetti 3, Quargnal 3, Poletto 2, Vecchiet 2, Zentilin, Bric 3, Rosati 20, Rocco. Interclub: Cumbat 8, Ianezic 19, Vida 5, Silli 10, Battistel 5, Mervich 3, Bianchini 3, Dimitrijevic ne, Fumis, Miccoli 12, Robba 2, Mezgec 6. Cede solo all’overtime una coriacea quanto imprecisa al tiro Emt. Vince 45-51 (14-6, 21-22, 36-32, 44-44) Bolzano, seconda della classe. La partenza sprint (10-0) gialloblù è contenuta nel secondo quarto dalle ospiti, nuovamente in affanno quando Policastro infila 8 punti e l’Emt torna a +6. Nel quarto conclusivo si va a braccetto fino in fondo e, sul 44-44, prima Bolzano, poi la squadra di Jogan mancano il colpo del ko. Quello che sarebbe servito come una manna all’Emt, a corto di fiato per le rotazioni più ridotte e capace di segnare un solo punto al supplementare. La reazione rispetto alla scorsa gara c’è comunque stata, con una gran prova difensiva e una Milic da applausi. Emt: Milic 21, Castelletto 9, Filippas, Tence 2, Abrami, Samez 5, Sacchi, A. Policastro 8, C. Manin, Tiberio ne, Cattaruzza ne, Volpe. Una Sgt autolesionista sperpera un +16 contro il fanalino Mirano, che finisce per imporsi 51-55 (20-11, 34-22, 44-39). Già prima del riposo la squadra di Longhin potrebbe avanzare più di quanto non accada, ma Rosin (incontenibile sotto i tabelloni) e compagne non monetizzano ai tiri liberi i falli di Mirano, che sembra dire addio al successo sul 40-24. Invece la gara si stravolge: l’ex Interclub Zizola trova buone giocate e la sua squadra piazza un 11-0. Dopo un tardivo time-out

la Sgt riesce a fermare l’emorragia, ma il +5 con cui parte l’ultimo quarto viene presto annullato dalla più decisa Mirano. Sgt: Piccinin, Zacchigna 13, Zagni 1, Valeri, Puzzer, Rosin 15, Città 1, Riccio ne, Nardella 13, Tonsa, Castellan 8, Gelleti ne.

Marco Federici

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori