Quotidiani locali

Alma, un’altra trasferta amara

A Forlì terza sconfitta consecutiva lontano da Trieste. Biancorossi “leggeri”nel finale

FORLÌ . Le undici vittorie consecutive da record storico strameritato diventano un ricordo che diventa via-via più sbiadito. Nessuna debacle ma anche in Romagna, sul filo di lana, i biancorossi cedono il match come già successo a Verona e a Udine. All’Alma Arena Trieste non perde un colpo ma fuori casa suona un altro campanello d’allarme.

A Forlì l’Alma infatti incassa la terza sconfitta esterna consecutiva e stavolta oltre ai meriti degli avversari deve aggiungere un colossale mea culpa perchè non sa dare continuità nè filo logico alla sua partita e a tratti sembra persino rassegnata di fronte alla rimonta romagnola figlia di una caparbia voglia di vincere.

I due punti di scarto sono come a Verona e a Udine il contentino statistico ma la sostanza è di una grande occasione persa per uccidere il campionato nella domenica in cui la Fortitudo esce con le ossa devastate

dall’esame di Jesi.

Trieste avrebbe potuto vincere nonostante una critica situazione falli e Fernandez emarginato da botte assortite, perchè ha più risorse di quelle a disposizione dell’Unieuro. Non lo ha fatto. Onore a Forlì e alla sua lezione di orgoglio.

A PAGINE 46.

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon