Quotidiani locali

Krstovic: «Comincia una serie di finali»

Il coach sta preparando la Pallanuoto Trieste all’incontro salvezza con la Lazio: «Servono punti ma dobbiamo restare calmi»

TRIESTE . L'avvicinamento alla delicatissima sfida di domani in programma alla Bruno Bianchi contro la Lazio (inizio alle 15) sta proseguendo senza particolari scossoni in casa Pallanuoto Trieste. L’importanza del match che chiuderà il giornata di andata è evidente. Se la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping vuole provare a salvarsi evitando i play-out, nel match contro i capitolini i tre punti saranno d’obbligo, sia per guadagnare terreno sulle dirette rivali - sabato infatti è in programma lo scontro diretto Posillipo-Catania, mentre il Torino sarà impegnato sul difficile campo di Firenze e il Bogliasco ha praticamente zero possibilità contro la Pro Recco – sia per riportare nella zona calda della classifica proprio la Lazio, probabilmente una delle migliori sorprese di questo prima parte di campionato. Insomma, i punti in palio sono molto più di tre. L’allenatore della Pallanuoto Trieste Miroslav Krstovic conferma la delicatezza del match. «Per noi adesso inizia una serie di mini-finali – spiega il tecnico belgradese – gare importanti per la classifica, da affrontare con lo spirito giusto. In queste ultime settimane, già prima della pausa di Natale, ho visto tanti miglioramenti, però adesso dobbiamo mostrare cosa siamo capaci di fare». Krstovic è ben consapevole che il gruppo alabardato va tenuto tranquillo: “Ovviamente sentiamo la responsabilità, ci servono punti e quella con la Lazio per noi è una partita da non sbagliare. Ma abbiamo bisogno di calma, è importantissimo restare tranquilli e concentrati. Abbiamo buone qualità, ora dobbiamo essere bravi a mostrarle. La formazione anti-Lazio? Deciderò soltanto all’ultimo momento”. La Lazio è avversario davvero tosto e in queste prime 12 partite di campionato ha stupito tutti, conquistando ben 16 punti, con il fiore all’occhiello dell’impresa casalinga con la Canottieri Napoli, battuta 13-11 al Foro Italico. Proprio davanti al pubblico amico la compagine di Claudio Sebastianutti ha costruito la propria ottima classifica, anche se due settimane fa alla “Scandone” di Napoli ha sfiorato il colpo con il Posillipo, nonostante l’assenza di due titolari. La Lazio
arriva a Trieste con il chiaro intento di conquistare il bottino pieno per mettersi definitivamente (o quasi) alle spalle la zona play-out. Capitan Giorgi e compagni, ovviamente, hanno intenzioni opposte. Alla “Bianchi” domani pomeriggio sarà battaglia.

Riccardo Tosques

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro