Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pallacanestro Trieste
Green: Carico per il derby
BASKET SERIE A2

Green: "Carico per il derby"

L'appello dell'esterno dell'Alma ai tifosi al seguito domani a Udine: "Portate la vostra energia"

TRIESTE. Ha firmato il rinnovo, in estate, per «finire il lavoro» cominciato nella passata stagione. La finale promozione persa contro la Virtus Bologna è un tarlo che gli è rimasto nella mente. La voglia di riprovarci e il feeling nato con squadra e e tifosi lo hanno riportato a Trieste. E Javonte Green ha ripagato tutti con un girone d'andata da miglior giocatore del campionato in un'Alma che sta veleggiando, in solitaria, al comando della classifica. E adesso è carico per recitare domani un derby da protagonista.
Stagione finora quasi perfetta. Aldilà della sconfitta a Verona e contando i due successi in Supercoppa Trieste ha guadagnato 14 successi in 15 partite. Si aspettava un cammino così?
Mi aspettavo di fare bene, di certo non credevo potessimo vincere praticamente sempre. Ma non sono sorpreso perchè in questa squadra abbiamo buoni giocatori e buoni tecnici.
Dovesse spiegare il segreto di questa Alma dove individuerebbe i punti di forza?
Penso che la ragione principale dei nostri successi sta nel fatto che tutti, giocatori e tecnici, crediamo in quello che facciamo e ci fidiamo l'uno dell'altro.
Un concetto, quest'ultimo, che sublima l'idea di un gruppo capace di non guardare in faccia nessuno e di giocare, con la stessa intensità, sia con le prime che contro le ultime. In un ottica play-off, valutando le squadre che in questo momento stanno affrontando il campionato, Trieste non sembra trovare avversarie credibili. Ha la stessa sensazione?
No, non ho la stessa sensazione. Credo che ogni avversaria vada rispettata e che in questo momento della stagione non si può dare nulla per scontato. Questa è la cosa più bella del nostro sport.
Ci si aspettava Treviso e Bologna, sono uscite alla ribalta Udine e Montegranaro. Scherzi del calendario, proprio le prossime avversarie dell'Alma. Cosa pensa delle due prossime sfide?
Il prossimo impegno di campionato è a Udine, una partita che mi aspetto molto impegnativa perchè quella friulana è una squadra che difende davvero molto bene. Anche Montegranaro è un'ottima squadra ma non ci vogliamo pensare perchè tutta la nostra attenzione e la nostra attenzione vogliamo riversarle sul derby.
Una sfida particolare che, come ha dimostrato il match dello scorso anno a Cividale, privilegia la componente emotiva e sfugge ai pronostici. Pronto a giocarlo?
Sono pronto. Sarà una grande sfida per la nostra squadra in una atmosfera particolare.
Dopo il lavoro estivo con il Montenegro ci si poteva attendere un suo calo nel corso della stagione. Così non è stato. Come si sente, è contento di come sta giocando?
Mi sento bene, so che si può sempre migliorare ma sono contento della stagione che tutti insieme stiamo vivendo.
Una piccola critica: rispetto all'inizio della stagione attacca poco il canestro. Arriva al ferro dopo palla recuperata o in transizione ma quasi mai con la difesa schierata...
Mi sto prendendo i tiri che mi lasciano le difese visto che le nostre avversarie conoscono le mie caratteristiche e si adeguano. Così devo fare aggiustamenti al mio gioco per renderlo produttivo.
Alcuni suoi compagni hanno scelto di prolungare il contratto. Visto che si trova bene a Trieste, nel caso arrivasse una proposta, prenderebbe in considerazione l'idea di fermarsi qui?
Trieste è una grande città,

amo stare qui ma in questo momento voglio concentrarmi solo su questa stagione.
Un ultimo messaggio ai tifosi che raggiungeranno Udine per tifare Alma e sostenervi durante il derby.
Portate la vostra energia. Ragazzi, Almassimo. Ci vediamo là.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik