Quotidiani locali

L’Isonzo vince il derby con la Gradese

Prima categoria, decisivo in avvio di ripresa un pallonetto firmato da Scocchi

SAN PIER D’ISONZO. Le maglie biancazzurre sono indigeste alla Gradese. Prima scivola contro il Fo.Re. Turriaco e ieri, nell'anticipo in casa dell'Isonzo, i biancazzurri locali si impongono sfruttando in avvio di ripresa una sorta di palombella di Scocchi e, contemporaneamente, li sorpassano di due lunghezze per una classifica provvisoria che è probabilmente migliore di ogni più ottimistica previsione del tecnico Bandini.

Partono di slancio i biancorossi, e l’incontro, comunque sempre godibile specie dal lato squisitamente agonistico e muscolare (decisamente meno da quello tecnico) offre parecchi capovolgimenti di fronte, soprattutto nella prima parte, quando entrambi gli schieramenti non lesinano intraprendenza e aggressività pur di superarsi. Ecco che allora fioccano pure circostanze favorevoli per passare a condurre sui fronti opposti. Come al 7' con Bragagnolo e Colautti di testa, quindi su incornata a lato di Marco Cuzzolin più in là, mentre Alessandria sul versante opposto deve opporsi a una punizione di Mosca al 21'. Di proporzioni più vistose, dopo la mezzora, la conclusione di Matteo Cuzzolin servito in corridoio dal fratello Marco. La svolta, dopo il
tè, al 1'. Servito da Bragagnolo, Scocchi con un pallonetto elude l'intempestiva uscita di Dovier e fa centro, rimasto unico fino alla conclusione della kermesse, nonostante i successivi e disperati quattro cambi operati nel prosieguo dall'allenatore Nunez.

Moreno Marcatti

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon