Quotidiani locali

Pro, l’esame Tolmezzo prima del super-match

La squadra di Coceani difende contro i carnici il primo posto in solitaria aspettando la sfida al vertice con il Primorje in programma fra una settimana

GORIZIA. Un big match chiama l'altro. E così, prima di concentrarsi sullo scontro che potrebbe valere una stagione (anche se è presto, chiaro), quello contro il Primorje, la Pro Gorizia deve testare se stessa e le ambizioni di un'altra formazione d'alta classifica.

Domani pomeriggio al “Bearzot” arriva il Tolmezzo, smanioso di provare a rientrare in zona play-off e di chiudere l'anno al meglio dopo un periodo di appannamento che lo ha fatto scivolare fuori dalle posizioni che contano. In palio ci sono punti importanti, perché per la Pro Gorizia farebbe una certa differenza arrivare al testa a testa con il Primorje in vantaggio di tre punti, come ora. Vorrebbe dire avere la certezza di restare davanti, anche in caso la supersfida vada male, o addirittura prendersi un margine importante di vantaggio qualora le cose volgano al meglio. Ecco perché domani in campo scenderà una Pro Gorizia concentratissima e agguerrita.

«In questo momento abbiamo già iniziato la fase di preparazione verso la finalissima di Coppa Italia, e inevitabilmente l'attesa è già grande per la sfida al Primorje – dice il ds della Pro Gorizia Maurizio Inglese -. Ma nonostante questo noi siamo concentrati sulla prima partita che ci attende, quella con il Tolmezzo, consapevoli che servirà una grande prestazione per ottenere la vittoria. Non sottovaluteremo l'impegno e sappiamo che ottenere un risultato positivo sarebbe fondamentale per la classifica e per il morale».

Il Tolmezzo è avversario da prendere con le molle, per la Pro Gorizia, soprattutto per le sue caratteristiche fisiche e tecniche. Ricorda, in maniera sinistra per i biancoazzurri, due avversarie che di recente hanno saputo far male alla Pro. «Il discorso riguarda soprattutto l'attacco – dice Inglese -. I carnici
dispongono di elementi veloci e bravissimi in campo aperto, esattamente come la Juventina e l'Ism Gradisca, ovvero le due squadre che ci hanno battuto in casa. Ma mister Coceani conosce queste caratteristiche, e preparerà la partita nel migliore dei modi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro