Quotidiani locali

judo

La triestina Toniolo è invincibile: en plein di successi e titolo italiano-bis

Non conosce stop l’escalation della giovane della Ginnastica. A Roma ottimo secondo posto di Boscolo del Dojo Trieste

TRIESTE Veronica Toniolo ha conquistato il suo secondo titolo italiano di judo, Ludovico Urbani ha messo al collo la medaglia d’argento, Emma Stoppari e Sofia Piani la medaglia di bronzo. A giudicare da questi risultati ottenuti a Ostia in occasione del campionato italiano di judo Under 15, quella che sta crescendo sui tatami triestini potrebbe davvero essere una nuova generazione di fenomeni.

Certo, si tratta di ragazzi molto giovani ed è presto per parlare di fenomeni, ma ci sono cose che non possono essere ignorate, anche se a realizzarle sono dei ragazzini di quattordici anni come, ad esempio, Veronica Toniolo. Figlia di Monica Barbieri, già campionessa italiana assoluta e di Raffaele Toniolo, già direttore tecnico nazionale, Veronica è allenata dai genitori alla Ginnastica Triestina ed è un piccolo prodigio di determinazione agonistica e si batte con l’attenzione e la maturità di un atleta evoluto.

Veronica Toniolo
Veronica Toniolo

Limitandosi a quest’anno, ha vinto tutte e quattro le prove del Trofeo Italia (circuito nazionale U15) e, domenica scorsa, il campionato italiano nei 52 kg. Non ha ancora conosciuto l’emozione della sconfitta. «La tensione di essere l’atleta da battere – ha detto Monica Barbieri – l’ha sicuramente appesantita, nonostante ciò ha portato a casa il secondo titolo italiano, ha concluso il trofeo Italia con 4 vittorie su 4 tornei e ha vinto il titolo italiano bissando il successo dell’anno scorso, unica atleta del 2003 che ha vinto due titoli consecutivi ed è imbattuta».

Anche Ludovico Urbani è allenato dai genitori, Paola Sist e Ranieri Urbani, sono infatti i suoi tecnici al Dojo Trieste e lo hanno accompagnato in un percorso di crescita che ha trovato la sua splendida conferma sabato scorso, ai tricolori a Ostia, quando ha conquistato la medaglia d’argento nei +81 kg. Un posto sul podio tricolore lo hanno trovato anche Emma Stoppari della Ginnastica Triestina, terza nei 44 kg e Sofia Piani, che gareggia per l’Isao Okano Monfalcone e ha messo al collo il bronzo nei 70 kg, ma nella generazione di fenomeni c’è posto anche per Tina Corte, Alessio De Luca e Simone Ispiro della Ginnastica Triestina, che si sono classificati al quinto posto, senza trascurare quelli che hanno ottenuto altri piazzamenti, da Arianna Romanin e Manuel Medau (Sgt), Giulia Bernetti del Ken Otani, Giulia Longo dell’A&R Trieste.

E se la Ginnastica Triestina festeggia anche il terzo posto nella classifica per società femminile, per tutte le società triestine è l’occasione per festeggiare a loro volta, ma anche stimolare e sostenere questa nuova generazione di giovani, affinchè possano davvero diventare dei fenomeni.


 

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista