Quotidiani locali

Carrozzine, Gradisca crolla e ora deve lottare per la salvezza

GRADISCA D’ISONZO. Brutto stop sull'impervia strada della salvezza per la Castelvecchio Gradisca, sconfitta nello scontro diretto giocato a Bergamo contro la Sbs, una diretta concorrente per la...

GRADISCA D’ISONZO. Brutto stop sull'impervia strada della salvezza per la Castelvecchio Gradisca, sconfitta nello scontro diretto giocato a Bergamo contro la Sbs, una diretta concorrente per la salvezza.

Gli orobici si sono imposti 62-42 sui gradiscani che tengono solo nel primo quarto, poi affondano senza ritrovare il carattere e il gioco per cercare una rimonta sulla carta del tutto possibile. Preoccupa la forma di alcuni giocatori arrivati quest’anno e che non sembrano ancora inseritisi del tutto nell'impianto di gioco della squadra di coach Cricco. Una costante di questa stagione è che Gradisca alterna partite in cui dimostra di saper stare in campo con determinazione e volontà, a gare in cui si perde, scollegata nei reparti e incapace di reagire alle difficoltà.

«A questo punto del campionato è necessario un cambio di mentalità se non si vuole retrocedere - suona la carica il presidente Egone Tomasinsig -: ma a parte la partita
inaccessibile di sabato con i campioni d’Italia di Cantù, c’è ancora la possibilità per rimettersi in carreggiata». Sabato 16 dicembre in casa con il Varese per Gradisca è imperativo vincere per affrontare il ritorno sperando nella salvezza.

Luigi Murciano



TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik