Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pallacanestro Trieste
L’Alma Trieste dà la caccia al 10 e lode VIDEO
Basket A2 

L’Alma Trieste dà la caccia al 10 e lode VIDEO

Mercoledì, alle 20.30, all’Arena di Valmaura arriva Roseto, ultima in classifica. Tra i segreti del filotto la lucidità nella seconda parte degli incontri, stroncando la tenuta degli avversari

TRIESTE. Nove su nove per Trieste. E mercoledì, alle 20.30, all’Alma Arena contro Roseto, si va all’assalto della decima vittoria, per eguagliare il record della Stefanel. Inoltre, prima di questo filotto, era arrivata la Supercoppa. Fa uno strano effetto riconoscerlo dopo un passato non troppo lontano di austerity e navigazione a vista ma il primo terzo di campionato consegna un verdetto inequivocabile. Nessuno nel girone Est come l’Alma.

Basket, serie A2 Est: la top ten della decima giornata


E non è solo una questione di numeri. Trieste ha realizzato il suo percorso netto senza canestri fortunosi sulla sirena o rimonte con il cuore in gola. Buona parte dei successi sono stati ottenuti dando un’impressione di tenere sotto controllo la situazione, persino quando il divario è rimasto sotto la doppia cifra.

La differenza tra l’Alma della prima parte di stagione e le altre concorrenti si può sintetizzare in una constatazione: nessun’altra squadra può permettersi di preservare alcuni pezzi pregiati per metà abbondante dell’ultimo quarto senza che cali il rendimento del gruppo. A Ferrara nel parziale conclusivo Green è entrato sul parquet per 4 minuti, Da Ros 6, Bowers, il miglior tiratore da tre - Baldasso - è rimasto in panchina. Ebbene, la qualità del gioco non ne ha risentito. Ci hanno pensato Fernandez, Cavaliero e Cittadini.

Ferrara ha evidenziato un’altra costante della stagione biancorossa. Dalmasson aveva avvertito: «Contro di noi tutti proveranno a dare il massimo per la soddisfazione di fermare la capolista». Vero. Ma per reggere questo confronto gli avversari sono obbligati a dare fondo alle energie. Fisiche e nervose. Non è un caso se quasi sempre nell’ultima parte della gara gli altri perdono lucidità. Un esempio: sei le palle perse complessivamente dalla Bondi nei primi 30 minuti, cinque solo nel parziale conclusivo. E dall’altra parte, invece, la serena, lucida, gestione dell’Alma che sta per giunta anticipando i tempi del colpo del ko. Non aspetta nemmeno più la volata, la svolta spesso avviene nel terzo quarto, al rientro dall’intervallo.

Vincendo mercoledì sera, Trieste scaverebbe un solco significativo nei confronti delle altre. Potrebbe portare a 6 lunghezze il vantaggio sulla Fortitudo (mentre Montegranaro gioca a Bergamo e potrebbe restare a -4) e a +10 su Treviso.

Domenica, inoltre, l’Alma sarà ancora nel suo fortino di Valmaura per ospitare Jesi, in un turno che propone Udine-Treviso e Ravenna-Montegranaro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista