Quotidiani locali

a basovizza 

Lo Zarja stordisce il Ruda con due gol nel primo tempo

BASOVIZZA. Lo Zarja torna a far valere il fattore campo e a Basovizza si rivela ostico e indigesto per un Ruda stordito da due stoccate tutto sommato ravvicinate. Due guizzi piazzati su un campo...

BASOVIZZA. Lo Zarja torna a far valere il fattore campo e a Basovizza si rivela ostico e indigesto per un Ruda stordito da due stoccate tutto sommato ravvicinate. Due guizzi piazzati su un campo appesantito dalla ghiacciata notturna e in una situazione di borino latente e strascicante. Carsolini aggressivi in avvio e al 14' un pallonetto di Mandorino sblocca la gara, causando le proteste friulane tese a ottenere un fuorigioco del numero dieci biancorosso. Mandorino, poi, fa da assist-man sia per Racman, che calcia sopra la traversa, sia per Francesco Bernobi, che firma il 2-0 di testa. Un gol insomma confezionato da due componenti di quel quartetto locale rivelatosi alla fine “di peso” nello scacchiere di Michele Campo (bene in particolare anche Cottiga e il debuttante Disnan).

Una volta sul doppio vantaggio la formazione giuliana cala un po' e i gialloblù di Cristian Terpin provano a rifarsi sotto, ma il loro gioco non trova concretizzazione in particolare con Montina in mischia al 60' e con un tentativo spedito alto da sottomisura. Per il resto gli sconfitti ci provano da fuori quando possibile, ma senza appunto pungere particolarmente in queste circostanze. E i vincitori, dal canto loro, si fanno rivedere nel corso della ripresa con Mandorino e Racman, mentre nel finale un contropiede di Cepar non trova Francesco
Bernobi causa passaggio del subentrato intercettato dalla difesa antagonista. In ogni caso lo Zarja si dà al tradizionale terzo tempo in sede in chiusura di match, aspettando di ospitare fra sei giorni pure il Fo.Re. Turriaco. Un match in concomitanza a Ruda-Mladost.(m.la.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro