Quotidiani locali

serie c silver 

Bor e Don Bosco al tappeto, la Servolana perde la testa: 4 espulsi

TRIESTE. Bor Radenska e Don Bosco ancora ko, Servolana al tappeto dopo il “Far west” a San Daniele. Turno da dimenticare per le squadre triestine in lizza nel campionato di serie C Silver,...

TRIESTE. Bor Radenska e Don Bosco ancora ko, Servolana al tappeto dopo il “Far west” a San Daniele. Turno da dimenticare per le squadre triestine in lizza nel campionato di serie C Silver, soprattutto per quanto riguarda la Servolana, piegata dalla capolista San Daniele per 70-56 (20-14, 39-30, 56-49) dopo una “corrida” scoppiata nel secondo tempo, scintilla generata da uno scontro tra Gobbato e Bortoluzzi e sfociata poi in un parapiglia in campo. A quel punto il basket giocato ha lasciato il posto alle sanzioni arbitrali con ben 8 espulsioni, 4 per parte (Pobega, Zampa, Gobbato e Franco Pozzecco tra i triestini) e la seconda sconfitta consecutiva della Servolana.

Ancora a secco anche il Bor Radenska, alle prese con un percorso in C Silver che parla attualmente di sette sconfitte consecutive, l’ultima delle quali patita in casa contro Latisana dopo un tempo supplementare con il punteggio di 77-82 (13-17, 36-38, 56-63; 64-64). Doveva essere la gara della svolta per i triestini (privi di Zidaric e con Devcic a mezzo servizio), ne è uscita una prova almeno dignitosa nella prima parte, equilibrata, decisamente più animata nella ripresa, caratterizzata dai piccoli strappi della formazione ospite e dalle puntuali repliche di Moschioni (21 punti, 5/9 da 2) e soci. La pratica viene “timbrata” nel supplementare, con il Bor che evapora in attacco lasciando il campo a Latisana più presente anche dal lato fisico e sempre sostenuta dai canestri di Cargnelutti (21) e del “mulo” Palombita, a referto con 25.

La “mattanza” delle squadre triestine si completa con la sconfitta del Don Bosco a opera della Goriziana: 63-98 (18-22, 33-50, 54-73). I salesiani reggono lo scontro per un quarto ma poi sono i goriziani a menar le danze, portando sei giocatori in doppia cifra, tra cui un ispirato Laezza, autore di 21 punti con 5 triple d’autore: «Contava continuare a vincere e ribadire il buon momento - ha sottolineato Laezza - e alla fine è stato uno spettacolo. Il Don Bosco ha buone basi ma
noi abbiamo trovato gli equilibri giusti». Il quadro della decima di andata in C Silver racchiude la vittoria della Ubc a spese della Vis Spilimbergo per 68-87, il successo della Dgm sul Cordenons per 68-61 (Chiti 29 punti) e quello dell’Asar Romans sul Feletto per 70-60. (fr. ca.)

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon