Quotidiani locali

Vai alla pagina su Pallacanestro Trieste
Mauro: «Bella Alma e aspettiamo al top Bowers e Cavaliero»
Basket a2 

Mauro: «Bella Alma e aspettiamo al top Bowers e Cavaliero»

Il presidente biancorosso traccia il bilancio alla vigilia di un periodo decisivo. E sulla telenovela Rosselli: «La partita non è chiusa, ma la sua decisione va accettata»

TRIESTE. Fine settimana di serenità in casa Alma Trieste, la pausa forzata per il rinvio della sfida con Roseto, un occhio al Montenegro e all'esordio di Green e il consueto lavoro “dietro le quinte”. Il presidente Gianluca Mauro fa il punto della situazione passando la domenica più emotivamente placida dell'ultimo periodo.

Il filotto vincente è già significativo oppure tanta acqua ancora passerà sotto i ponti di questa stagione?

Troppo presto per definire gerarchie. Le squadre attrezzate si intravvedono ma alcune come Treviso, per esempio, attendono di vedere calibrato il roster con ulteriori tasselli. Ci sono sorprese liete come Udine e Montegranaro e altre piccole delusioni ma il bello deve ancora venire.

Chi l'ha sorpresa di più in questo inizio di stagione nell'Alma Trieste?

Non ci sono grosse novità e far nomi sarebbe ingeneroso rispetto ad un impatto rilevante in ogni componente del roster. Certo, si vedono enormi passi avanti in Baldasso, in Janelidze e paradossalmente in uomini di affidamento come Da Ros e Fernandez. Per esempio la capacità del “Lobito” di governare i palloni che scottano delle partite mi sorprende positivamente. Come un bambino che attende l'arrivo di Babbo Natale, io nutro curiosità nel vedere Cavaliero e Bowers al top della forma.

La partita con Guido Rosselli e il suo procuratore sembrerebbe persa. È così e dove finirà secondo lei?

Abbiamo parlato con il procuratore e la partita non mi sembra chiusa. Il giocatore ha un’età in cui deve fare una scelta di vita, non dettata dai soldi ma da situazioni che lo possono far star bene. Dove finirà Rosselli non lo so anche se nulla si muoverà prima che la Virtus Bologna trovi l'adeguato sostituto. Vorrei non leggere più commenti a sfondo polemico su un presunto ruolo da mercenario qualora scegliesse una destinazione diversa da Trieste. Il giocatore non ha mai rilasciato dichiarazioni tendenziose, è intelligente e qualsiasi sia la volontà sarà giusto accettarla senza appendici polemiche.

Qualora Rosselli dovesse finire a Bologna sponda Fortitudo, la squadra di Boniciolli diventa la favorita?

La Fortitudo Bologna era già la favorita ad inizio campionato, se poi le situazioni disegnano scenari diversi, fa parte dello sport. Logico quindi considerare l'eventuale innesto di Rosselli come un ulteriore elemento di rafforzamento per i felsinei.

Trieste cercherà qualcuno sul mercato o attenderà serenamente l'occasione, sempre che si prospetti all'orizzonte?

Le abbiamo vinte tutte, praticamente con due giocatori in meno, questa settimana finalmente potremmo allenarci al completo, quindi non vedo l'emergenza di attingere al mercato. Vi assicuro però che se si liberasse LeBron James...noi ci pensiamo. Insomma, sempre vigili.

Abbiamo parlato di situazioni relative al campo ma è di preponderante importanza anche la gestione societaria. Alma Arena, foresteria e bilancio parziale...

Parto dal fondo: il bilancio parziale è allineato ai numeri della scorsa stagione, per cui molto dipenderà dal nostro percorso nei play-off. Qualora auspicabilmente arrivassimo fino in fondo, ci sarebbe discreto fieno in cascina, altrimenti chiuderemmo in sostanziale pareggio. Per l'Alma Arena attendiamo con una certa pressione i lavori che il Comune ha promesso di realizzare in tempi brevi; siamo da marzo senza uno spogliatoio, non vorrei con il nuovo anno ritrovarmi questo problema irrisolto. La foresteria è all'inizio di un percorso virtuoso, stiamo valutando 2-3 ragazzi nuovi e stiamo per chiudere collaborazioni con società locali. La proiezione di avere 1000 giovani sotto l'egida Alma potrebbe essere un obiettivo raggiungibile in tempi brevissimi. Tutto ciò potrebbe

essere sintetizzato in questi termini: se non ci sono intoppi, per i prossimi 5 anni di gestione sportiva Trieste potrà godere di stabilità sul fronte cestistico, senza trascurare il consolidamento e il radicamento nel territorio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon