Quotidiani locali

calcio

Una Triestina incerottata contro il tabù del “Rocco”

Oggi, 8 novembre, in campo nell’insolito orario delle 14.30, tanti problemi per Sannino

TRIESTE. Dopo l’impresa di Pordenone, la Triestina torna al Rocco per sfatare finalmente il tabù dello stadio amico, dove finora ha ottenuto solo una vittoria in 5 partite. In un orario certamente infausto per una partita infrasettimanale (oggi, 8 novembre, si inizia alle 14.30, arbitra De Tullio di Bari), l’Unione si troverà però di fronte un Teramo sulla carta piuttosto ostico.ù

leggi anche:

Gli abruzzesi infatti arrivano da un filotto positivo di sette partite e sono specialisti nei pareggi. L’avversario non ideale dopo aver speso appena tre giorni fa tante energie fisiche e mentali sotto il diluvio del Bottecchia. Ma a preoccupare in casa alabardata sono soprattutto infortuni e acciacchi, perché quella che si presenterà oggi al Rocco sarà un’Unione a dir poco incerottata. Partiamo dall’elenco degli assenti sicuri: un elenco che comprendeva già Aquaro, Mori e Hidalgo, al quale si aggiunge non solo Petrella (oggi è prevista l'ecografia per valutare l’entità del suo infortunio), ma quasi certamente anche Grillo, convocato ma alle prese con un problema muscolare alla coscia destra.

E poi c’è il lungo elenco degli acciacchi: El Hasni (ferita al tallone) e Mensah (botta al ginocchio sinistro rimediata a Pordenone) non hanno nemmeno disputato la partitella nella rifinitura di ieri nel freddo di Prosecco, mentre Bariti e Porcari sono rientrati negli spogliatoi doloranti, entrambi per aver subito un colpo durante la partitella in zone del polpaccio che in passato avevano già dato dei problemi. La sensazione, per tutti questi quattro giocatori, è che stringendo i denti ce la possano fare. Senza dimenticare che Porcari e Meduri sono anche diffidati, e la prossima partita sarà il derby di Padova.

Con queste premesse, la formazione di oggi ovviamente resta un vero rebus. In porta potrebbe toccare nuovamente a Boccanera, mentre il settore che sembra avere meno dubbi a questo punto è la difesa: in mezzo El Hasni in qualche modo ce la farà e giocherà in coppia con Codromaz, a sinistra si rivedrà nuovamente Pizzul e a destra è confermato Troiani, a meno che non venga avanzato a centrocampo per far posto a Libutti. A centrocampo se Porcari ce la farà potrebbe far coppia con Acquadro (altrimenti è pronto Meduri), mentre Bracaletti potrebbe essere di nuovo più libero di svariare in mezzo dietro la punta Arma. Sugli esterni dovrebbe toccare a Bariti e Mensah, ma abbiamo detto delle condizioni non ottimali di entrambi.

Un’altra soluzione potrebbe essere lo spostamento di Bracaletti a esterno alto, tornando a un 4-3-3 più classico, con il citato inserimento di Troiani a centrocampo, o magari dello stesso Meduri. Insomma i dubbi sono ancora tanti. Ma la Triestina dovrà essere più forte di cerotti, acciacchi e stanchezza: è ora di vincere al Rocco e far felici i tifosi anche a casa.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro