Quotidiani locali

Calcio giovanile, i baby alabardati cedono al Ravenna

La squadra di Lotti sconfitta per 4-2 nel finale. Quasi impossibile superare il turno

TRIESTE. Il primo round del triangolare due, valevole per i sedicesimi di finale della fase nazionale non è favorevole alla Triestina. Sul sintetico Rouna di Prosecco i ragazzi di Stefano Lotti lasciano via libera a un Ravenna, che alla fine sprigiona un grande entusiasmo nei giocatori (leggasi cori nello spogliatoio), nello staff e anche nei genitori al seguito, planati sul Carso con lo stesso pullman della squadra giallorossa e dalle ugole canterine sia nel rush conclusivo del match sia nell'accoglienza in bar dei singoli giocatori ravennati. I romagnoli si dimostrano squadra ordinata, basata - in questa trasferta - su 15 elementi, di cui due 1998 (i titolari Maddalena e Mingozzi), un 2000 (il subentrato Tunde) e dodici 1999. L'impegno dei padroni di casa viene vanificato da delle distrazioni in difesa. Nel primo tempo i rossoalabardati provano a fare qualcosa in più a livello di gioco, ma gli ospiti sono stati "puliti" nel tenere le posizioni. Al 4' il vantaggio giuliano: palla dentro di Caramelli e pregevole pallonetto di Cociani a insaccare sul secondo palo. Due minuti e uscita decisiva di Maddalena sulla penetrazione centrale di Caramelli. Al 13' l'1-1: "puntata" di Guerrieri - appena dentro l'area e in mezzo alla folta difesa antagonista - e sfera nell'angolino. Al 23' l'1-2: punizione dalla trequarti destra di Costantini, incornata di Montemaggi (l'unico capace di saltare), traiettoria strana e "cuoio" infilatosi a palombella sotto la traversa dopo aver dato la sensazione di finire alto. Fitta improvvisa ad un costato al 37' per Crevatin a palla in movimento, il numero 11 subito a chiedere il cambio, ma - appunto - si è andati avanti e lo stesso Crevatin capitalizza una "pelota" persa da Cappello con un destro nell'angolino. 2-2 e Crevatin fuori. Al 43' angolo dalla destra

per il Ravenna, inzuccata all'indietro di Mulè e il palo salva l'Unione. Nella ripresa, più combattuta a centrocampo, Maddalena è bravo su Abdurahmanovic e Cociani, mentre il Ravenna trova gli spazi per insaccare con un tocco sotto di Montemaggi e un tocco sotto di Centonze. (m.la.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Trieste Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie